San Benedetto: “Non solo 8 marzo”, presentato il cartellone degli eventi dedicati alla donna

SAN BENEDETTO – “Non solo 8 marzo”, questo il cartellone degli eventi dedicati alla donna nel mese di marzo. Un titolo che sta a significare che la festa della donna non si festeggia solo l’8 marzo, ma rappresenta un processo culturale che si snoda tutto l’anno L’Amministrazione Comunale ha deciso di dedicare l’intero mese alla tematica dell’approfondimento dell’identità femminile nella società contemporanea come donne protagoniste del cambiamento.

“E’ la giusta occasione –dice il sindaco Pasqualino Piunti per fare risaltare il ruolo della donna all’ interno della società a 360 gradi. Come amministrazione comunale abbiamo dimostrato di avere dato grande spazio alle donne e non perché ce lo imponeva la legge relativa alle quote rosa. Sono stato per cinque anni assessore alle pari opportunità ed ho constato la bontà del materiale umano del territorio. Le manifestazioni in cartello sono in frutto della collaborazione tra le nostre forze rosa e le associazioni presenti nel territorio. Il mese di marzo è l’occasione giusta per far risaltare il ruolo che la donna ha e deve avere nella società”.

“L’ attenzione di questa amministrazione verso il mondo delle donne –sottolinea il consigliere Mariadele Girolami, presidente della Commissione Politiche Sociali- è testimoniato anche da una rappresentanza istituzionale in materia tutta al femminile. Con questo cartellone vogliamo ricordare non solo l’ 8 marzo ma un mese dedicato alle donne protagoniste del cambiamento”.

L’ assessore alle Pari Opportunità Antonella Baiocchi ha illustrato i due eventi da lei curati assieme all’Ambito Territoriale Sociale e al Settore delle Politiche sociali. Il primo è “Edera Velenosa”, monologo teatrale con Venusia Morena Zampaloni in programma giovedì 2 marzo alle ore 10 al teatro Concordia alla presenza dei ragazzi delle terze medie e di alcune classi delle scuole superiori. Il monologo, con la regia di Alessandro Rutili e Stefano Tosoni, tratta le tematiche del femminicidio. “Donna e madre” è il secondo evento, un incontro di formazione che ha il patrocino dell’ASUR, che si terrà nell’ auditorium Tebaldini lunedì 13 marzo alle 17. Si parlerà del ruolo primario della madre nel processo psicologico e formativo del figlio, anche in età adulta.

“L’orco cattivo –afferma l’assessore Baiocchi- è la stessa persona che tiene in braccio nostro figlio e dice ti amo. Denunceremo il conflitto che dilaga dietro una relazione, cercando di dare un sunto dei concetti da tenere a mente. Non lo definiamo un femminicidio, ma un debolicidio in cui la persona più debole è la donna. Nel convegno del 13 marzo relazioneranno Vicenzo Luciani dirigente del Consultorio Familiare e Simona Marconi, psicoterapeuta e direttore dei Servizi Sociali del Comune. In questa occasione verrà specificato il ruolo assolutamente primario della madre nello sviluppo psichico del bambino futuro adulto. Inoltre all’ inizio ci sarà il saluto delle nove donne tra assessori e consiglieri comunali che fanno parte di questa amministrazione comunale”.

La presidente della quarta circoscrizione del distretto Lions 108A/Italy Francesca Romana Vagnoni, dopo aver evidenziato la sinergia con l’amministrazione comunale, ha presentato “Donna oltre il silenzio”, una mostra in programma dal 4 al 15 marzo presso la Palazzina Azzurra (ore 10/13 – 16/19) con opere della pittrice Claudia Cùndari e dello scultore Sergio Tapìa Radic. Il ricavato dell’asta di beneficenza delle due opere donate dagli artisti sarà devoluto al Centro Antiviolenza “Donna con te”. La mostra sarà presentata da Rossella Frollà.

“Donna oltre il silenzio” è anche il titolo del convegno organizzato in collaborazione con il Lions Club San Benedetto del Tronto Host che si terrà l’8 marzo alle ore 17.30 in Sala Consiliare. ”L’incontro –spiega Francesca Romana Vagnoni- oltre ad essere formativo e informativo, è volto a trasmettere due messaggi: quello della speranza di un cambiamento della percezione del ruolo della donna nella società contemporanea  e quello della necessità che le donne dimostrino compattezza nel tutelare la loro identità in un mondo che troppo spesso la nega”.

L’incontro, coordinato dal consigliere Mariadele Girolami, dopo i saluti del Sindaco Piunti e della presidente del Lions Club di San Benedetto Host Loriana Ricci, vedrà gli interventi degli assessori Carboni e Baiocchi, della presidente Lions Vagnoni, dell’esperta in comunicazione e sociologa Rossella Frollà e degli artisti Claudia Cùndari e Sergio Tapìa Radic. Nel corso del convegno spazio importante sarà riservato alle esperienze della responsabile del Centro Antiviolenza “Donna con Te/On the Road – ONLUS” Laura Gaspari e dei rappresentanti delle forze dell’ordine.

uno     unobis

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento