San Benedetto: Paola Chiama e Piergiorgio Ciní al teatro San Filippo Neri per l’Infinito di Leopardi

SAN BENEDETTO – Interminati spazi, evento lancio della stagione di Caleidoscopio – che partirà il 9 novembre con 10 spettacoli fini a fine maggio – sarà una performance di teatro danza che promette brividi, in scena il 12 ottobre alle 21.15.

Vede protagonisti 15 attori sul palco guidati da Paola Chiama – bravissima interprete e coreografa – e Piergiorgio Ciní del Teatro Re Nudo, per l’occasione in partnership con l’associazione teatrale Caleidoscopio, diretta brillantemente dalla drammaturga Chiara Santarelli.

Piergiorgio Ciní parla del workshop di lavoro propedeutico allo spettacolo come “un tentativo di integrare il testo con il movimento, intento in cui le suggestioni poetiche dell’Infinito e di altri testi di Leopardi sono spunto per riflessioni profonde di straordinaria attualità”. E sottolinea “le suggestioni esistenziali nel legame profondo tra teatro e danza. Per Ritrovare il senso delle cose, la solidarietà grazie ai vari contributi, celebrando la rinnovata intesa con Caleidoscopio”.

Paola Chiama spiega “sono 20 anni che collaboro con re nudo, coinvolgendo come in questo progetto giovani e meno giovani: la costruzione rapida dello spettacolo in una settimana lo rende un esperimento interessante. In scena sono coinvolte tutte le generazione, bambini, giovani e adulti” e continua “ in questi casi parlo di teatro danza civile, che permette di affrontare i temi della contemporaneità in modo poetico e più inconscio e introspettivo della prosa” e conclude “lo spettacolo si costruisce con gli attori: il materiale umano e emotivo che ne esce è sempre diverso”.

Finale in bollicine, annuncia la Santarelli: “il teatro è un momento di socialità, gli strascichi dopo l’evento devono essere molto pieni. Ci anima l’idea di convivialità, del teatro come fulcro della comunità. Per questo abbiamo voluto offrire un calice a fine spettacolo”.

Determinavate l’apporto della Regione Marche che ha voluto finanziare l’evento nell’ambito del progetto Vuoti d’aria. Ingresso 5 euro, info 338 3894018

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...