San Benedetto: Referendum abrogativi 2022, tutti i numeri e dove votare


SAN  BENEDETTO – Domenica 12 giugno anche i sambenedettesi saranno chiamati alle urne per esprimersi su cinque quesiti referendari. La votazione si svolgerà dalle 7 alle 23 e per votare è necessario esibire al presidente di seggio la tessera elettorale personale e un documento di riconoscimento in corso di validità.

A San Benedetto gli aventi diritto al voto sono 37.864 di cui 17.914 maschi e 19.950 femmine. L’elettore più anziano è una donna, che ha compiuto 105 anni a febbraio. Due ragazze invece compiranno il 18esimo anno di età domani, venerdì 10 giugno.

All’elettore sarà chiesto se gli articoli, i commi e i passaggi delle leggi oggetto dei quesiti debbano essere abrogati oppure no. Votando “no” ai quesiti, si richiede il mantenimento delle leggi così come sono. Votando “sì” se ne richiede invece l’abrogazione.

Ciascun quesito sarà presentato agli elettori contenuto in una scheda distinta dalle altre per colore, così come segue:

– scheda di colore rosso per il referendum n. 1: abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;

– scheda di colore arancione per il referendum n. 2: limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell’ultimo inciso dell’art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;

– scheda di colore giallo per il referendum n. 3: separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;

– scheda di colore grigio per il referendum n. 4 : partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte;

– scheda di colore verde per il referendum n. 5: abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.

Chi avesse smarrito la tessera o avesse esaurito gli spazi a disposizione per la timbratura deve recarsi all’ufficio elettorale (sede municipale di viale De Gasperi, secondo piano) per chiedere una nuova tessera. L’ufficio resterà aperto a tale scopo venerdì 10 e sabato 11 giugno, con orario continuato dalle 9 alle 18, e domenica 12 giugno per l’intero periodo di apertura dei seggi.

I seggi istituiti in città sono 43. Questa la loro ubicazione:

  1. 1 – 2 – 3 – 4: scuola “Sacconi” – via Leopardi, 25;
  2. 5 – 6 – 7 – 8: scuola “Miscia” – via Aleardi, 10;
  3. 9 – 10 – 11 – 12: scuola “Marchegiani” – via Impastato 12;
  4. 13: seggio dell’ospedale civile “Madonna del Soccorso”, via Pellico 36
  5. 14 – 15 – 16 – 17 – 18 – 19: scuola “Piacentini” – via Asiago 142;
  6. 20 – 21 – 22 – 23 – 24 – 25 – 26 – 27 – 28: scuola “Curzi” – piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa 2;
  7. 29 – 30 – 31: scuola “Ragnola” – via Montevergine 11;
  8. 32 – 33 – 34 – 35 – 36: scuola “Spalvieri” – via Colleoni 30;
  9. 37 – 38 – 39 – 40 – 41 – 42 – 43: scuola “Cappella” – piazza Setti Carraro 5.

Il seggio numero 17 è anche sede del seggio speciale per gli ospiti della casa di cura “Villa Anna” che non sono in grado di recarsi al seggio. Il seggio 23 invece è deputato a raccogliere il voto dei ricoverati nella RSA San Giuseppe, il numero 8 per i ricoverati nella clinica Stella Maris.

Il Comune ha organizzato il servizio di trasporto per elettori impossibilitati a raggiungere autonomamente il seggio per disabilità o deambulazione gravemente ridotta. Il servizio funzionerà con gli stessi orari di apertura dei seggi e la richiesta dovrà essere inoltrata all’ufficio elettorale telefonando al numero 0735/794502. Gli ambulatori ASUR di piazza Nardone rilasciano le certificazioni mediche necessarie per attestare la condizione di elettore fisicamente impedito o bisognoso del voto assistito negli orari di apertura al pubblico.

Anche in questa occasione, il Comune di San Benedetto del Tronto metterà a disposizione, sul sito istituzionale www.comunesbt.it (percorso L’Amministrazione -> Elezioni -> Referendum abrogativi 12 giugno 2022), un servizio di consultazione on line dei risultati del voto. I dati saranno aggiornati man mano che affluiranno dai seggi all’Ufficio Elettorale per essere comunicati alla Prefettura di Ascoli Piceno.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...