San Benedetto, satira sul web: assolto l’ex consigliere Daniele Primavera, il sindaco Piunti: “Attendiamo le motivazioni”

SAN BENEDETTO – Il Tribunale di Ascoli Piceno ha assolto l’ex consigliere comunale sambenedettese Daniele Primavera rinviato a giudizio, in seguito ad una denuncia presentata dal Comune, per una pagina Facebook satirica con oggetto la figura del sindaco Pasqualino Piunti.

Se da una parte si registra la soddisfazione per la sentenza, dall’ altra ecco la reazione del sindaco Piunti, affidata ad una nota stampache riceviamo e pubblichiamo.

“Prendiamo atto del fatto -si legge – che il Giudice Onorario, dott.ssa Bondi Ciutti, ha assolto il sig. Daniele Primavera. La Procura della Repubblica, all’udienza di stamattina, ha addirittura ampliato il capo di accusa originario richiedendo la sua condanna per due reati commessi in danno della parte civile. Infatti all’originaria accusa di diffamazione si è aggiunta stamane quella per il reato di sostituzione di persona contestata nell’odierna udienza.

Si attende di leggere le motivazioni, tuttavia fin d’ora la Parte Civile resta intimamente convinta delle proprie ragioni proposte a tutela delle istituzioni e della buona fede dei cittadini. Si valuterà il da farsi, ovvero se proporre appello, una volta conosciute le motivazioni della sentenza, compreso rivolgere istanza alla Procura di Ascoli e alla Procura Generale affinché a loro volta di risolvano autonomamente in tal senso”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...