San Benedetto: si chiude la querelle della messa a norma del Riviera. Accordo raggiunto tra la Decasol e le aziende creditrici

SAN BENEDETTO – E’ stata messa la parola fine alla querelle relativa alla completa messa a norma del Riviera delle Palme. Secondo Vera Tv, infatti, ha avuto esito positivo il summit che si è svolto in Comune tra i rappresentanti delle ditte Skidata, Lacif e Saf e la Decasol società che gestisce l’impianto fotovoltaico dello stadio.

In discussione c’era la soluzione per i lavori iniziati nel 2009 ed ancora non pagati il cui costo complessivo si aggirava intorno ai 350mila euro. Sempre secondo Vera Tv l’accordo raggiunto verterebbe sul fatto che la Decasol di Renato Ciarrocchi, attraverso un concordato, verserà alle tre ditte circa 120mila euro.

Non bisogna dimenticare che Skidata, Lacil e Saf si erano rivolte al Tar delle Marche per vedere ottemperati i loro crediti, con il Tribunale Regionale che aveva imposto al Comune di riportare in consiglio comunale la convenzione per l’utilizzo dell’ impianto fotovoltaico da parte della Decasol. Ora, una volta effettuati i pagamenti la questione sarà definitivamente risolta e non ci sarà bisogno del ricorso al Consiglio di Stato.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento