San Benedetto: Si rinnova l’appuntamento con il Memorial Borgonovo. Noi Samb: “Una via o una piazza da dedicare all’ ex attaccante rossoblù”

SAN BENEDETTO – Samb, Como, Pescara e Ascoli. Queste le squadre che dal prossimo 7 maggio parteciperanno al 3° Memorial Stefano Borgonovo, riservato alle formazioni allievi. L’organizzazione è curata, come ogni anno da Noi Samb, con il club rossoblù che mette a disposizione il Riviera delle Palme. “L’ abbiamo fatto con grande entusiasmo-dice il diggi Andrea Fedeli- anche perché lo spirito di questo torneo rispecchia i valori della nostra società. I giovani, il ricordo di una grande persona e lo scopo benefico.

“L’obiettivo –spiega Guido Barra, presidente di Noi Samb-non è solo quello di ricordare l’attaccante lombardo che ha vestito la maglia rossoblù, ma anche di sensibilizzare la cittadinanza alla lotta alla Sla. Infatti l’intero incasso delle due giornate sarà devoluto alla Fondazione Stefano Borgonovo. Lo scorso anno abbiamo una cifra superiore ai 1.800 euro. Inoltre all’ interno della sala stampa del Riviera verrà allestita una mostra fotografica sull’ attaccante lombardo quando ha giocato con la Samb. Inoltre abbiamo intenzione di seguire ciò che hanno fatto Como e Firenze e cioè intitolare a Borgonovo una via o una piazza della città. Per questo motivo è stato iniziato già tutto l’ iter burocratico. Alla manifestazione saranno presenti Alessandra Borgonovo, da poco nominata vice presidente della Lega Pro ed il presidente Gabriele Gravina. Ad ogni squadra partecipante sarà regalata una targa ricordo, offerta dalla ditta Metal Jack. Un ringraziamento va a tutti gli sponsor che ci hanno dato una mano nell’organizzazione di questo memorial ”.

Tutte le gare si disputeranno al Riviera delle Palme. Sabato 7 maggio si inizia alle ore 11 con il derby Samb-Ascoli ed a seguire ecco Como-Pescara. Le finali sono previste il giorno successivo. La prima edizione fu vinta dalla Fiorentina, mentre lo scorso annosi impose l’Ascoli. “Per i nostri ragazzi –afferma Massimiliano Zazzetta, responsabile tecnico del settore giovanile rossoblù- si tratta di una gran bella vetrina perché affronteranno squadre che militano in tornei professionistici, mentre noi in quelli regionali. Ed in prospettiva futura potremo trarre delle valutazioni importanti per formare un gruppo da fare crescere per i campionati che andremo ad affrontare nella prossima stagione agonistica”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento