San Benedetto, Stefano Muzi nuovo capogruppo consiliare di Forza Italia

SAN BENEDETTO – Questa mattina i Consiglieri comunali del gruppo consiliare di Forza Italia Stefano Muzi e Mariadele Girolami hanno presentato all’ufficio protocollo un documento per la rimozione del Capogruppo Valerio Pignotti, destituito con effetto immediato dall’incarico di rappresentanza partitica in assise, nominando contestualmente il Consigliere Muzi come nuovo capogruppo e la consigliera Girolami come vice.  

“Abbiamo finalmente messo fine ad una situazione imbarazzante quanto inspiegabile – asserisce l’azzurro Muzi – che si protraeva da tempo, formalizzando la sfiducia verso il Pignotti, il quale da mesi ormai era il capogruppo soltanto di se stesso e delle sue incoerenze e contraddizioni. Il voto di astensione al bilancio consuntivo di sabato scorso e le colorite espressioni rivolte contro l’amministrazione Piunti sono state le ultime di tante provocazioni che abbiamo dovuto subire in questi tre anni tumultuosi.

Non c’è stata mai la condivisione di una linea politica collegiale e di un progetto unitario, si prendevano posizioni sulla stampa assolutamente personali che venivano presentate come condivise dall’intero gruppo, quasi mai riunito e coinvolto. Non basta indossare la giacca e la cravatta per svolgere un ruolo delicato come quello del capogruppo, che Pignotti ha inteso come un incarico autoreferenziale, atto ad incensarsi.

Privandolo del ruolo di capogruppo avrà meno incombenze ed impegni a San Benedetto, così da potersi dedicare meglio a svolgere ad Ancona l’incarico lavorativo di addetto alla segreteria del Vicepresidente del consiglio regionale, l’ascolano Piero Celani.

Per quello che concerne la gestione del gruppo e delle sue dinamiche sarà mio impegno quello di riunirci almeno una volta ogni venti giorni per confrontarci ed interfacciarci anche con l’assessore Ruggieri, verso la quale esprimo piena fiducia. La compagine consiliare di Forza Italia rimarca convintamente la ferma sintonia con la giunta, il sindaco e la sua segreteria, ritenendo la coesione collante fondamentale per l’incisività amministrativa di questi ultimi due anni di consigliatura”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...