San Benedetto Tennis Cup Atp Challenger avanzano Quinzi e Berrettini jr, cadono le teste coronate Bellucci e Robredo

SAN BENEDETTO – La San Benedetto Tennis Cup porta bene alla famiglia Berrettini. Se lo scorso anno Matteo proprio sul Centrale del Maggioni coglieva il primo titolo Challenger della carriera, oggi il più giovane Jacopo Berrettini (nella foto) ha vinto la sua prima partita in un torneo ATP. E l’ha fatto nella maniera più convincente possibile, superando lo statunitense Ulises Blanch che era arrivato a San Benedetto con in tasca il titolo nel Challenger di Perugia domenica scorsa.

Dopo una partenza nervosa per entrambi (break e contro break nei primi 4 game), Berrettini ha allungato sul 63 chiudendo il primo set. Nel secondo è bastato strappare il servizio all’americano nel terzo gioco e poi mettere il pilota automatico sul proprio servizio per chiudere l’incontro sul 6-4.

L’avversario di secondo turno di Jacopo Berrettini sarà Luca Vanni, che ha sconfitto 60 76 lo spagnolo Boluda-Purkiss. Sarà la classica prova del nove per il 19enne del Circolo Aniene per capire se à già pronto per giocare con continuità a livello Challenger. Tanto rammarico, invece, per Salvatore Caruso, sconfitto in 3 set dal portoghese Domingues. I rimpianti di Salvo sono soprattutto per i punti che avrebbe potuto guadagnare al Maggioni, dove lo scorso anno si ritirò all’esordio dopo pochi game contro Pedro Sousa.

Dopo la semifinale nel Challenger di Braunschweig della scorsa settimana conferma il buon momento Andrea Arnaboldi con una vittoria in due set sul francese Benjamin Bonzi. Negli ottavi troverà il bosniaco Brkic. Fuori all’esordio Thomas Bellucci contro il colombiano Galan, nella prosecuzione del match interrotto ieri sera dalla pioggia. Per l’ex numero 21 del mondo fatale il break al nono gioco.

Stessa sorte anche per l’altro veterano del circuito Tommy Robredo. Lo spagnolo, numero 5 del mondo nel 2006, è stato sconfitto dal connazionale Carlos Taberner, più giovane di 16 anni, che è in corsa per la Race to Milan, la classifica che assegna i posti per le Next Gen Finals di novembre. Taberner, numero due del seeding, si è imposto col punteggio di 62 61 in poco più di un’ora.

Nel match che concludeva il programma odierno della San Benedetto Tennis Cup, Gianluigi Quinzi, testa di serie numero 7 del torneo, ha battuto il qualificato Andrea Vavassori con l’eloquente punteggio di 60 60. Per il 22enne sangiorgiese continua l’ottimo stato di forma, dopo la finale della settimana scorsa nel challenger di Perugia. Giovedì nel secondo turno GQ affronterà Sergio Gutierrez Ferrol, che ha sconfitto in tre set  il campione dell’edizione 2016 Federico Gaio.

Domani si giocheranno i primi quattro ottavi di finale con quattro italiani in campo: alle 17 Arnaboldi vs Milojevic sul Centrale e Giustino vs Brkic sul campo 3. In serata, non prima delle 21, sul Centrale il derby Vanni – Berrettini. Il programma prevede anche il completmwento del primo turno del tabellone di doppio e poi i primiquattro match del secondo.
Fino a giovedì 19 l’accesso al CT Maggioni sarà gratuito, mentre dal 20 al 22 per assistere agli incontri bisognerà acquistare il biglietto. Il ticket giornaliero per la tribuna numerata è in vendita a 10 €, mentre quello “ground” ne costa 5 e dà accesso ai campi secondari e alla tribuna Est fino a esaurimento dei posti.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...