San Benedetto: Villa Rambelli diventerà un polo turistico-culturale, si cercano i fondi regionali, nazionali ed europei


SAN BENEDETTO – Facendo seguito al primo incontro nel quale l’Amministrazione comunale, nella persona dell’assessore alla cultura Pasqualina Lazzari, di concerto con il sindaco Antonio Spazzafumo, si è incontrata con gli assessori regionali Giorgia Latini e Guido Castelli, sull’opportunità di presentare alla Regione Marche la proposta di ristrutturazione di Villa Cerboni-Rambelli.

Sabato pomeriggio l’ assessore Castelli ha voluto visitare l’area della villa accompagnato dal sindaco Spazzafumo e dall’assessore Lazzari. La visita ha sottolineato l’interesse della Regione Marche a fare di Villa Cerboni-Rambelli un polo di fruizione culturale e turistica, come nei progetti dell’Amministrazione comunale, che abbia rilevanza non solo per San Benedetto ma per tutto il territorio Piceno, attraverso l’intercettazione di fondi da bandi regionali, nazionali ed europei.

Il sindaco Spazzafumo ha sottolineato l’importanza della valorizzazione di questo patrimonio, mentre l’assessore Lazzari, ringraziando la Regione Marche nella persona degli assessori Castelli e Latini per la sensibilità dimostrata, ha ricordato: “Il Fondo per l’Ambiente Italiano – FAI ha già designato Villa Cerboni-Rambelli come “Luogo del Cuore”. La restituzione della villa e del relativo parco alla città dopo tanti anni rappresenterebbe non solo un obiettivo raggiunto, ma una grande opportunità per San Benedetto e il Piceno”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...