Sant’ Elpidio a Mare: percorsi tiroidei, dallo screening alla prevenzione e terapia

SANT’ELPIDIO A MARE – Domani sera, mercoledì 27 febbraio, alle ore 21.00, il Casale Cs ospiterà un incontro di presentazione del progetto Tirotary proposto dal Rotary Club di Montegranaro con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale elpidiense.
Il Rotary Club di Montetgranaro mette a disposizione della comunità locale, come fa da qualche anno a questa parte, le proprie professionalità proponendo un progetto di service volto a controllare la funzionalità della tiroide dei ragazzi delle scuole medie inferiori delle città di Montegranaro, Monte San Pietrangeli, Sant’Elpidio a Mare e Monte San Giusto.
Il progetto si concretizza nella realizzazione di uno screening della tiroide sui ragazzi che frequentano le scuole media al fine di monitorare la funzionalità della stessa nella fascia d’età in cui avvengono i maggiori cambiamenti ormonali e fisici per poterli preventivamente valutare. Con il progetto di permette, per alcuni giorni al mattino, ai ragazzi interessati, di sottoporsi ad una anamnesi, una visita e una ecografia della trioide avvalendosi della preziosa collaborazione di una equipe medica di alto livello.
Il progetto è diretto dal dott. Matteo Verdecchia, medico radiologo, e da altri colleghi che in forma gratuita effettueranno lo screening. Ad ogni studente verrà, una volta esaminati i dati, consegnato il proprio risultato con le eventuali indicazioni da seguire. Per presentare il progetto alle famiglie e alla comunità si è pensato, quest’anno, di organizzare un momento di confronto n el corso del quale interverranno, oltre al direttore scientifico Verdecchia, il direttore dell’Area Vasta 4 di Fermo dr. Licio Livini, la responsabile dell’UOSD Diabetologia dell’Area Vasta 4 di Fermo dr.ssa Eliena Tortato, il direttore UOC medicina nucleare Area Vasta 3 di Macerata dr.ssa Francesca Capocetti, il direttore F.F. UOC radiodiagnostica Area Vasta 3 di Macerata dr. Luigi Taccari, i dottori Paolo Misericordia e Giovanni Catini.
“Abbiamo sempre sostenuto con convinzione il progetto che, da diversi anni a questa parte, coinvolge ragazzi e ragazze delle ultime classi della scuola secondaria del nostro Isc oltre a quelli degli altri territori coinvolti – dice il sindaco Alessio Terrenzi – Purtroppo il numero di persone, di diverse età, che soffre di disturbi alla tiroide è molto elevato e iniziative preventive come questa, che permettono di individuare eventuali problemi in giovane età, sono preziosissime. Ringrazio il Rotary Club di Montegranaro sempre attento a problematiche sociali  – aggiunge – e tutti i dottori coinvolti che, gratuitamente, mettono a disposizione dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze il loro tempo e la loro professionalità”.
Appuntamento fissato per domani sera, mercoledì 27 febbraio, alle ore 21.00 al Casale Cs. In un’unica serata saranno presenti tanti professionisti di diverse aree vaste, un’ottima occasione per tutta la popolazione di confrontarsi con professionisti di alto livello.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...