Sant’Elpidio a Mare, giornata di festa alla Residenza Protetta

SANT’ELPIDIO A MARE – Un  momento di festa per gli anziani ospiti e di tutti il personale che opera nella Residenza Protetta di Sant’Elpidio a Mare si è svolta sabato scorso, organizzata dal Comune e dalle Cooperative PARS e Universiis che gestiscono la struttura alla presenza del Vice Sindaco, nonché Assessore alle Politiche Sociali Roberto Greci.
Dopo un lungo e faticoso periodo di emergenza legata al Covid e alle restringenti procedure che ancora oggi caratterizzano i ritmi e la vita della Residenza Protetta, in collaborazione con i gestori del servizio è stata organizzata questa giornata speciale in cui è stato possibile condividere momenti di spensieratezza ed allegria.
Dopo la Santa Messa delle 9.30 officiata da don Enzo Nicolini  sono state proposte attività ludico-musicali in favore degli anziani. Gli ospiti hanno ballato, cantato, ed hanno degustato un piacevole buffet: una bella occasione per tornare alla normalità per tutto loro, dopo la fase emergenziale.
Silvia Impagnatiello, referente del servizio, ha voluto ringraziare tutti per la partecipazione, per l’attenzione e la cura ai particolari che ciascuno degli interessati ha manifestato sabato. “Si è trattato davvero di un bel momento – ha detto – Vedervi insieme agli anziani, spensierati, sorridenti, partecipi di un momento di festa e gioia….ne avevamo tanto bisogno! Per tutti noi questa giornata ha rappresentato uno spazio di normalità, sperando che altri ne possano seguire, ugualmente piacevoli”.
“Ci sta particolarmente a cuore una sempre maggiore socializzazione ed integrazione degli ospiti – aggiunge il Vice Sindaco Greci – compatibilmente con le loro condizioni di salute, nella vita cittadina. In questo senso ci siamo adoperati affinché, per le feste del Patrono, un paio di ospiti potessero partecipare allo spettacolo di Anna Tatangelo ed è stato bello vedere le due signore, perché erano due donne, entusiaste in prima fila.  Ci siamo ripromessi di lavorare per favorire una sempre maggiore integrazione degli ospiti nella vita sociale della nostra città permettendo loro di partecipare ad attività ludiche o spettacoli che andremo ad organizzare in futuro”.
Gli ospiti  hanno omaggiato gli intervenuti con alcune opere che hanno realizzato all’interno della struttura, frutto di attività creative che riempiono le loro giornate.

Commenti


commenti

Articoli Correlati

Loading...