Sant’Elpidio a Mare – PARCHEGGI ROSA PER DONNE IN STATO DI GRAVIDANZA O NEO MAMME

l'Assessore Monia Tomassini e il liquidatore della Sem Servizi, Gianmarco Governatori.

Parcheggiare sarà più semplice per le donne in stato di gravidanza o neomamme con bambini di età inferiore ad un anno: l’Amministrazione Comunale ha deliberato di concedere, a loro vantaggio, un tagliando – un Contrassegno Identificativo Temporaneo detto Pass Rosa – che consenta al veicolo condotta dalla richiedente la possibilità di parcheggiare senza dover pagare su tutti i parcheggi blu del Comune.

“Si tratta di una iniziativa attorno alla quale si sta lavorando da tempo – osserva in merito il liquidatore della Sem Servizi, Gianmarco Governatori, che in città gestisce i parcheggi a pagamento – e che mira a consentire delle agevolazioni ad una categoria di donne che potrebbe avere particolari difficoltà a coprire lunghi percorsi a piedi per via del proprio stato. Il Pass Rosa, che è del tutto gratuito, permette alle donne beneficiare, l’esenzione della tariffa di sosta nei parcheggi delimitati in blu, per un massimo di due ore per contare le quali è necessario esporre anche il disco orario indicando l’ora di inizio sosta. Al fine di evitare abusi e comunque per una corretta applicazione delle norme viene stabilita una durata di validità del contrassegno pari ad 1 anno a partire dalla data del rilascio del titolo autorizzatorio, la richiesta del Pass Rosa dovrà essere inoltrata agli ausiliari della sosta a partire dal terzo mese fino al termine della gravidanza. A coloro che presenteranno la richiesta dopo la nascita della prole verrà rilasciato il CIT per il tempo rimanente fino a quando il figlio raggiungerà l’età di 1 anno”.

La mancata esposizione del contrassegno, la mancata esposizione del disco orario, l’utilizzo del contrassegno su altra vettura o oltre la scadenza, verranno sanzionati come omessa esposizione del titolo.

“L’istituzione di Parcheggi Rosa – aggiunge l’Assessore alle Politiche Sociali Monia Tomassini – è stata pensata in concomitanza con la Festa della Mamma come gesto di civiltà da parte dell’Amministrazione Comunale nei confronti dei più piccoli e delle mamme”.
“Il codice della strada non comprende le donne in stato di gravidanza all’interno delle categorie di persone per le quali è possibile riservare degli spazi di sosta – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – così abbiamo deciso di provvedere con un nostro atto che possa andare incontro alle esigenze di tale categoria di automobilisti… anzi, di automobiliste”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento