“Sconfiniamo” torna domenica in piazza Kursaal a Grottammare


GROTTAMMARE – Tornano domani domenica 19, in piazza Kursaal gli eventi che introdurranno la Giornata mondiale del Rifugiato 2022, la ricorrenza indetta dalle Nazioni Unite nel 2001 che ogni 20 giugno ricorda all’opinione pubblica la condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo nel mondo.

Per l’occasione, dal 2010, la Città di Grottammare presenta “Sconfiniamo”, la manifestazione nata su impulso della Consulta per la fratellanza tra i popoli per illustrare le attività locali del progetto SAI “Together” – dal 2007 Grottammare è un nodo della rete di accoglienza ministeriale -, e invitare la comunità a guardare oltre i propri confini con approfondimenti su esperienze e fatti della storia contemporanea.

Il programma prevede, infatti, la partecipazione dei gestori del progetto di accoglienza grottammarese Alessandro Fulimeni e Massimiliano Binari e della professoressa Michela Mercuri, docente di geopolitica e analista dello scenario internazionale, con particolare esperienza sul Medio Oriente.

A seguire, si terrà la presentazione del gruppo provinciale “Refugees Welcome Piceno” e poi una rappresentazione teatrale  con Emily Verdecchia e Matteo Salvucci. A conclusione, Dj set con Dj Lawless. La partecipazione agli eventi è gratuita. La manifestazione avrà inizio alle ore 21.

“Nel corso di questi anni  – dichiara il consigliere delegato al Dialogo tra i popoli – “Sconfiniamo” ha assunto sempre più intensamente i carattere indentitari di una straordinaria occasione di riflessione, capace di suscitare consapevolezza, comprensione e conoscenza, animando il respiro che nutre il corpo delle nostre comunità e aderendo ad una tensione ideale vibrante, espressione di un irrinunciabile principio d’umanità.

Penso alle scorse edizioni di “Sconfiniamo” alla presenza commovente ed emozionante dell’on. Pietro Bartolo, alla partecipazione intensissima di Don Luigi Ciotti, al contributo prezioso di un importante testimone del nostro tempo, Massimo Veneziani giornalista del TG3, alla collaborazione con Libera e con un tessuto sociale e associativo vasto e entusiasmante.

Grazie a tutti coloro che hanno condiviso il percorso di tale lustro, a Massimiliano Binari, alle operatrici e gli operatori del progetto Sai Together, già Sprar Together Grottammare, indefessi promotori di un’esperienza che dal 2007 si rinnova nutrita da un anelito di speranza e cooperazione.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...