Scuola del Libro e Baldi di Urbino, si adeguano i progetti originari in vista delle opportunità del Pnrr


URBINO – La Provincia di Pesaro e Urbino, con due determine firmate dal dirigente del Servizio Edilizia scolastica Maurizio Bartoli, ha disposto di affidare altrettanti incarichi a studi professionali per l’adeguamento e il completamento dei progetti definitivi architettonici originari riguardanti l’ampliamento della sede del liceo artistico ‘Scuola del libro’ di Urbino, in via Bonconte da Montefeltro (secondo lotto) e la costruzione della nuova sede del liceo delle scienze umane ‘Baldi’ annesso al liceo scientifico “Laurana” nel Campus scolastico di Urbino (secondo lotto).

“Intendiamo inserire i due istituti – evidenzia il presidente della Provincia Giuseppe Paolini – nell’elenco di interventi che i nostri uffici stanno predisponendo per accedere ai finanziamenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), vogliamo farci trovare pronti nel momento in cui verranno aperti i bandi. L’aggiornamento dei progetti alle nuove normative e a vari altri parametri è il primo passo per poter procedere in questa direzione. Riguardo alla Scuola del libro, il completamento dell’opera dell’architetto De Carlo era stato sollecitato più volte nel tempo, posso dire con orgoglio che questa Amministrazione sta facendo tutti i passi affinchè l’obiettivo si realizzi”.

Come spiega il dirigente del Servizio Edilizia scolastica Maurizio Bartoli, gli incarichi per l’adeguamento dei progetti definitivi verranno affidati, in base alla trattativa diretta effettuata sulla piattaforma Mepa (Mercato elettronico della pubblica amministrazione), allo Studio “Giancarlo De Carlo e Associati” per il liceo artistico “Scuola del Libro” (architetti Monica Mazzolani e Antonio Troisi, legali rappresentanti) e all’Interstudio srl Società di Ingegneria di Pesaro, per il liceo delle scienze umane ‘Baldi’(architetto Antonio Vecchi, presidente del Cda).

Le risorse per il pagamento dei professionisti sono state reperite dalla Provincia al proprio interno. “I due studi – dice Bartoli – avevano già, agli inizi degli anni ’70 per quanto riguarda la Scuola del libro, e negli anni ’90 per il Baldi, progettato gli edifici ora in fase di completamento e si è pertanto ritenuto opportuno affidare a loro l’adeguamento della progettazione. La revisione dei progetti riguarderà la parte relativa alle nuove opere ancora da realizzare, sulla base delle variate normative, della tipologia di istituto, del dimensionamento in funzione del numero degli alunni attuale e di previsione, degli spazi di interesse collettivo che si riterrà opportuno realizzare”.

Quanto al costo delle opere, relative entrambe al secondo lotto, la stima è di quasi 14 milioni di euro per il liceo artistico “Scuola del libro” (ampliamento edificio via Bonconte da Montefeltro e realizzazione corpo edilizio per spazi di interesse collettivo) e di circa 18 milioni di euro per il liceo delle scienze umane “Baldi” (realizzazione edificio e corpo edilizio per spazi di interesse collettivo).

“Riguardo alla palestra della Scuola del libro – aggiunge Maurizio Bartoli – vorrei far presente che la struttura coperta recentemente finanziataci dal Miur per un importo di 950mila euro,  che realizzeremo in un’area limitrofa alla sede centrale, servirà a far fronte alle esigenze immediate dell’istituto, dando una prima risposta alla mancanza di una palestra che costringe da anni gli studenti ad utilizzare strutture lontane dalla scuola.

Siamo riusciti a reperire questo finanziamento, ma avevamo già come obiettivo il completamento del complesso progettato dall’architetto De Carlo, che contempla naturalmente anche la palestra. La struttura che costruiremo con i 950mila euro assegnati dal Miur potrà diventare una palestra aggiuntiva, sempre più a disposizione della città di Urbino”.

Le determine relative all’adeguamento dei due progetti sono pubblicate sull’Albo pretorio on line e nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito internet della Provincia.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...