Sequestrato un contrassegno per disabili illecitamente fotocopiato e utilizzato per parcheggiare negli spazi riservati alla Guardia di Finanza di Civitanova Marche

MACERATA – Nel corso dell’ordinaria vigilanza del perimetro della Caserma sede della Guardia di Finanza di Civitanova Marche, è stata notata a parcheggiare all’interno degli spazi riservati al Reparto, ubicati dinnanzi all’ingresso dello stesso, in Viale Vittorio Veneto, una donna che, dileguandosi subito a piedi, aveva lasciato sul cruscotto dell’autoveicolo un contrassegno rilasciato per garantire le facilitazioni di parcheggio ai disabili.

Al rientro della donna, rivelatasi la proprietaria del mezzo, i militari l’hanno identificata e chiesto l’esibizione del
pass esposto nell’autovettura. Dalla disamina ravvicinata del tagliando esibito, si è potuto constatare che lo stesso era, in realtà, una copia fotostatica di un contrassegno rilasciato ad altra persona avente diritto, utilizzato “senza titolo” dalla proprietaria dell’auto parcheggiata.

In quanto riproduzione di altro contrassegno, il pass è risultato presentare caratteristiche evidentemente idonee a
trarre in inganno la pubblica fede sull’originalità dello stesso: soltanto da una più accurata ed approfondita analisi, in un momento successivo a quello del riscontro sulla pubblica via, il medesimo è risultato essere sprovvisto di qualsivoglia tipologia di ologramma.

Alla luce di quanto accertato, il contrassegno è stato sottoposto a sequestro probatorio, mentre l’utilizzatrice è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Macerata per il reato di uso di atto falso, previsto dall’art. 489 del Codice Penale. Alla stessa è stata parimenti contestata la sosta non autorizzata in violazione del Codice della Strada.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...