Serie A Aon Beach Soccer / Happy Car Samb batte Viareggio e trova Catania in finale

SAN BENEDETTO – L’ Happy Car Samb batte, di nuovo, il Viareggio e vola in finale. I rossoblù, nel replay della finale di Supercoppa, vincono per 3-2 e domani alle ore 18, per lo scudetto 2017 affronteranno la Domus Bet Catania di Bruno Xavier, da tutti definito il più forte giocatore al mondo di beach soccer che ha sconfitto per 10-8 il Pisa. Agli etnei, però, mancherà lo squalificato Palmacci.

E’ stata un gara molto tattica, giocata in un beach arena ribollente di tifo e coin il c.t. della Nazionale Massimo Agostini e l’ex campione di boxe Patrizio Oliva attenti osservatori. Schieramenti bloccati da ambo le parti, anche se mister Di Lorenzo prova a scompaginare le attese dei viareggini provando, come già accadde in finale di Supercoppa, a mettere in campo una formazione più agile e leggera con Addarii pivot. Solo un episodio potrebbe sbloccare il risultato e questo capita sui piedi di Leo che porta in vantaggio il Viareggio e sul risultato di 0-1 si conclude il primo tempo.

La ripresa non aggiunge molto allo spettacolo del match, ma da una punizione di Bruno Novo arriva la rete del pareggio, con Carpita che non trattiene la botta del portoghese e Ietri è pronto al tap in con il destro a porta vuota. La terza frazione sembrerebbe molto simile alle precedenti, fino a quando (dopo un paio di salvataggi dell’ottimo Del Mestre) non giungono i lampi di Lucas (roba da fantascienza il suo tiro dall’area di porta rossoblù) ed Eudin, che con due bombe su punizione infilano la porta dell’incolpevole Carpita. Remedi in girata rimette in partita i toscani, ma l’espulsione di Ozu (i viareggini hanno contestato aspramente la direzione di gara) chiude di fatto la partita e consegna la finale alla Happy Car, che adesso punta al triplete, dopo aver già conquistato Coppa Italia e Supercoppa, sempre contro Viareggio.

«È andata bene, non stavo al meglio fisicamente e solo grazie alle cure del nostro medico sociale – ha detto il portiere della Happy Car, Simone Del Mestre – sono riuscito a entrare in campo. Tutte e due le squadre erano stanche per via della finale di Supercoppa e quindi è uscita fuori una gara tattica, che abbiamo vinto con due missili di Lucas ed Eudin. Siamo così diventati la bestia nera del Viareggio. Quando sono arrivato qui ho avuto la conferma di quello che vedevo affrontando la Samb da avversario, cioè una famiglia, un grande gruppo dove ci si aiuta l’uno con l’altro facendo diventare possibile tutto. Siamo una squadra più operaia delle altre, ma siamo davvero una squadra unita che alla fine può ambire a tutto».

La formazione della Happy Car: Pastore, Di Marco, Eudin, Ietri, Palma, Lucas, Bruno Novo, Addarii, Camilli, Del Mestre, Chiodi. All. Di Lorenzo.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento