Spacca con il CentroDestra – I Commenti del PD

PSpacca con il CentroDestra - I Commenti del PD

Annunciata la decisione del governatore Spacca di passare dal centrosinistra al centrodestra. Una disinvoltura da parte di uno dei politici più importanti degli ultimi 10 anni nella nostra regione  che dà adito a commenti da parte del Partito Democratico:

“Al Partito Democratico interessa il rinnovamento: con strumenti democratici ha selezionato il proprio candidato presidente Luca Ceriscioli e il candidato consigliere Stefano Santini.” – commenta Michele Crocetti, Responsabile Organizzazione PD Marche – “Questo perché credere nello svecchiamento delle istituzioni ha una radice profonda: il coraggio di investire su persone nuove, di mandare avanti i giovani, chi è in grado di vedere il mondo in modo diverso e innovativo, e, quindi, capace di trovare soluzioni reali e concrete ai problemi della nostra società. Al Partito Democratico non interessa, invece, la politica di chi è disposto a tutto pur di mantenere la propria poltrona: Spacca, dopo aver concluso il secondo mandato come eletto del Partito Democratico e dopo 25 anni di attività politica in regione grazie all’elettorato del centrosinistra, oggi si ripropone come candidato presidente della coalizione di centrodestra, insieme a Forza Italia. Da un lato chi vuole veramente cambiare in meglio, per il vantaggio di tutti; dall’altro chi vuole mantenere se stesso ed il proprio entourage, interessato esclusivamente al suo vantaggio personale. La scelta è in mano agli elettori: siamo convinti che la nostra visione politica, questa coraggiosa scommessa, sarà vincente. Perché è innegabile che chi vive ed è a diretto contatto con la realtà della società meglio può rappresentarla nelle istituzioni rispetto a chi, invece, è da troppi anni che vive nei palazzi e non è più capace di partecipare con i cittadini alle loro aspirazioni, ai loro problemi, al loro futuro”.

“Spacca ha gettato la maschera.” – fa eco il segretario regionale PD Francesco Comi – “Il suo cinico, scientifico, determinato disegno di ricandidarsi a qualunque costo si è concretizzato. Al trasformismo di Spacca noi opponiamo una proposta coerente, di cambiamento e di centrosinistra. Con la scelta di Spacca di allearsi con Forza Italia e con Berlusconi si chiude nel modo più deludente un’esperienza positiva di governo. Sono stufo di parlare di Spacca. Sono molto più preoccupato per il destino dei lavoratori coinvolti nel piano industriale presentato ieri da Whirlpool, vicenda che il PD Marche sta seguendo da vicino. Ho, infatti, contattato il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti ed il Sottosegretario dell’Economia e delle Finanze, Enrico Morando, perché nelle prossime settimane vengano nelle Marche per parlare della questione”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento