Sparatoria di Macerata: Traini condannato a 12 anni, riconosciuta l’aggravante dell’ odio razziale

MACERATA – Il Tribunale di Macerata ha condannato a 12 anni Luca Traini che lo scorso 3 febbraio aveva esploso diversi colpi di pistola ferendo sei immigrati per poi consegnarsi alle forze dell’ ordine. Il ventottenne era accusato di strage, porto abusivo d’armi, danneggiamenti con l’aggravante dell’odio razziale. Il collegio giudicante ha accolto così la richiesta del procuratore.

Traini, riconosciuto capace di intendere e di volere, in apertura di udienza, aveva reso una dichiarazione spontanea chiedendo scusa per ciò che aveva commesso.

E’ stato giudicato con rito abbreviato che prevede la riduzione di un terzo della pena cui sono stati tolti altri quttro anni per le attenuanti generiche, per un totale di 12 anni di carcere.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...