Speleologo anconetano del Soccorso Alpino disperso in Nepal

Speleologo anconetano del Soccorso Alpino disperso in Nepal

Preoccupazione per la sorte di quattro speleologi italiani del Soccorso Alpino in spedizione nel villaggio del Langtang in Nepal travolto ieri da un’enorme valanga.

Tra loro anche l’anconetano Giuseppe Antonini, 53enne direttore della Scuola forre del Soccorso Alpino nonché tecnico di elisoccorso e specializzato in operazioni di grotta.

L’ultimo contatto telefonico con il fratello Roberto mezz’ora prima del sisma e poi il telefono satellitare non è più risultato raggiungibile.

Con lui il medico speleologo Gigliola Mancinelli, Oscar Piazza del Soccorso Alpino del Trentino Alto Adige e uno speleologo ligure di cui non è noto ancora il nome.

Dalle informazioni trapelate sembra che il gruppo ieri avesse rinunciato all’esplorazione delle forre per rimanere nel villaggio a causa del brutto tempo.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento