Concorso di Poesia

Spese pazze in Regione, Comi: “Che la Procura faccia presto”

Spese pazze in Regione, Comi: "Che la Procura faccia presto"

Sono 66 le persone indagate per le spese “pazze” nel Consiglio Regionale delle Marche.

I reati contestati vanno dal concorso in peculato alla truffa nell’utilizzo dei fondi regionali: i fatti risalgono al periodo 2008-2012 per il quale gli uomini del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza hanno passato al setaccio ogni pezza di appoggio.

Il risultato, che purtroppo non sorprende nemmeno più, sono pranzi, cene, acquisti non pertinenti di tutti i generi per migliaia e migliaia di euro.

“Chiedo solo una cosa: ora la Procura faccia presto!” interviene il Segretario Regionale del PD Francesco Comi –  “L’istituzione, prima ancora dei singoli consiglieri, non può restare per troppo con questa macchia generalizzata che riguarda tutti,proprio tutti.

Le istituzioni debbono funzionare a pieno ritmo e con la massima trasparenza.

Chiedo celerità, velocità e prontezza nel valutare tutte le prove che i singoli eletti metteranno a disposizione dell’ufficio della Procura allo scopo di fare chiarezza sulla vicenda.

Si parla di 200/300 euro al mese per ciascun consigliere, non credo che ci vorrà un’eternità”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento