Concorso di Poesia

Spogliatoi Samb / Il presidente FedelI tuona: “Una prestazione vergognosa”, Eziolino Capuano: “Mi assumo la responsabilità di questa sconfitta”

SAN BENEDETTO – Questi i commenti del dopo Pordenone-Samb.

Franco Fedeli (presidente Samb): “Questa è una delle peggiori sconfitte da quando sono alla Samb. Sono davvero arrabbiato per quello che ho visto. I problemi di formazione non possono essere la spiegazione, oggi avevamo problemi di testa. Mi sembra che qui si facciano solo tante chiacchiere, poi gli altri ci battono come ha fatto oggi il Pordenone. I friulani volevano fortemente vincere questa partita e sono scesi in campo con il giusto atteggiamento. Noi, invece, abbiamo solo fatto una figura barbina e a me questo non va bene per niente”.

“Una prestazione vergognosa, prima regalavamo il primo tempo, oggi invece abbiamo giocato per 20 minuti e senza neanche tirare in porta. Questa Samb non ha alcun tipo di gioco, oggi è stata semplicemente vergognosa, ma non per i tanti gol presi: uno, due o quattro non cambia nulla. Il fatto è che non si vedono manovre degne di una squadra di calcio. Mi domando cosa fanno durante la settimana negli allenamenti. Sono davvero deluso, amareggiato, una prestazione davvero ridicola. Provvedimenti? Ma quali provvedimenti, mancano due giornate alla fine, lasciamo perdere”.

Eziolino Capuano (allenatore Samb): “Abbiamo iniziato bene la partita e per venticinque minuti siamo stati propositivi, tenendo basso il Pordenone e creando anche un paio di occasioni da rete. Nel secondo tempo ci siamo squagliati ed ognuno giocava per cavoli propri come un gregge in mezzo al campo in modo indecoroso. Non abbiamo più giocato da squadra basandoci sulle iniziative dei singoli ed in questo modo anche la difesa ne ha risentito. Con questa sconfitta siete tornati sulla terra, un passo falso umiliante che però non inficia il campionato faraonico che questi ragazzi stanno disputando. Me ne assumo la responsabilità e non come dice qualche giornalista che mi prendo sempre i meriti delle vittorie. Le numerose assenze non sono un alibi. Abbiamo preso un bello schiaffone e da martedì prossimo riprenderemo a lavorare con maggiore rabbia”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...