Concorso di Poesia

Stefano Sanderra: “Contro il Forlì voglio una Samb da battaglia”. I rossoblù puntano alla terza vittoria consecutiva

SAN BENEDETTO – “Il Forlì può darci fastidio”. Stefano Sanderra è consapevole del fatto che i romagnoli rappresentino un osso duro da spolpare per una Samb chbe viene da due vittorie consecutive. E ne spiega il motivo. “Ho visto le loro ultime quattro partite e mi hanno fatto un’ ottima impressione. Il Forlì si schiera con un propositivo 4-3-1-2 con il trequartista ridosso degli attaccanti. Ma stiamo parlando di una squadra che riesce ad andare alla conclusione con diversi calciatori. Insomma una formazione pratica che possiede un indice di difficoltà più alto di quello che tutti pensano. Sarà una gara complicata e difficile”.

Fondamentale, quindi sarà l’approccio all’ incontro di Pezzotti e compagni. “Quando si entra subito in partita –è sempre Sanderra che parla- è di buon auspicio per tutti i novanta minuti. Poi è la partita ad importi situazioni diverse. E per questo motivo bisognerà essere sempre propositivi e non aspettare l’avversario. E’ questo l’atteggiamento di una squadra importante. Ma si può essere padroni del gioco anche se si difende bene, come abbiamo fatto nella prima mezzora a Fano. In settimana sabbiamo lavorato molto sul mantenere le giuste distanze tra i reparti per essere così compatti e corti per tutti i novanta minuti. E poi mi aspetto una grande prova caratteriale da parte della squadra che ci permetta di essere più padroni della partita”.

Sulle scelte che andrà ad adottare, Stefano Sanderra è sempre ermetico. Di certo saranno out per infortunio Ovalle e Grillo, mentre saranno convocati Aridità e Latorre. Per il primo è previsto un altro turno di stop, mentre per l’attaccante uruguagio bisognerà attendere ancora un paio di settimane per vederlo allenarsi pieno regime con i compagni. Bacinovic partirà dalla panchina.

“Stiamo valutando tutto –dice Sanderra- e c’è la possibilità di riproporre la squadra di domenica scorsa così come la possibilità che ci siano dei cambi. In avanti ho ampia scelta. Da una parte Sorrentino e Bernardo più fisici, dall’ altra Mancuso, Di Massimo e Agodirin con quest’ultimo che ci dà la giusta profondità se messo in condizione di farlo. Allunga la squadra e stanca la difesa. Anche a centrocampo ho diverse opportunità. Più dubbi ha un allenatore e meglio è per la squadra. Io faccio molta attenzione agli allenamenti e tutti avranno l’opportunità di giocare. E poi dovremo tenere in considerazione il terreno di gioco. Prima della rifinitura abbiamo fatto un sopralluogo al campo. E’ molto pensante e peserà nelle scelte che andrò a fare. I ragazzi –conclude Sanderra- si sono allenati bene e con intensità. Voglio una Samb da battaglia”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento