Terremoto: per non dimenticare. Tra prevenzione e futuro, se ne parla all’ auditorium Tebaldini con i massimi esperti

SAN BENEDETTO – “Terremoto: per non dimenticare. Tra prevenzione e futuro”. E’ questo il tema del convegno organizzato dall’ associazione Ambiente e Salute nel Piceno con il patrocinio dell’ amministrazione comunale che si terrà venerdì 27 gennaio alle ore 16.30 presso l’ auditorium comunale Tebaldini. E’ il primo di un ciclo di incontri organizzato dall’ associazione rivierasca su questi temi. Il prossimo si svolgerà ad Ascoli Piceno

“Dopo le sequenze sismiche che hanno flagellato il centro Italia –dice Massimo Bartolozzi- abbiamo deciso di organizzare questa convention che vedrà la partecipazione di alcuni massimi esperti della materia. Si tratta del primo di una serie di eventi che avranno come oggetto alcune tematiche fondamentali con il pericolo, il rischio, la prevenzione e la sicurezza. A tutto ciò si ricollega anche il progetto dello stoccaggio gas in zona Agraria. Tutti pensano che sia chiuso, ma non è così. Tramite il sindaco Piunti abbiamo inviato in tal senso la richiesta di incontrare il ministro Calenda ma ad oggi nessuna risposta. Chiederemo un sollecito. In merito a questo progetto, la prevenzione e la sicurezza si applica solo vietandone la realizzazione”.

“E’ necessario –aggiunge Elio Core- prendere atto che bisogna agire per essere già pronti nel momento in cui si verifichi una situazione di emergenza e non a posteriori. I comuni della nostra zona devono dotarsi di piani e misure appropriate per rispondere così a ogni evenienza, sapendo già subito come intervenire”.

“L’ Italia –afferma il giornalista Giuseppe Buscemi che coordinerà il convegno- è un paese che dimentica. Una volta passata l’onda emotiva ci si scorda di ciò che è accaduto. Questo convegno servirà per non solo per metterci alle spalle l’esperienza terribile appena vissuta, ma anche per farne tesoro affinché questi errori non siano ripetuti”.

Dopo i saluti del sindaco Pasqualino Piunti sono previsti gli interventi del prof. Franco Ortolani, geologo e docente presso l’Università Federico IIA DI Napoli (Sismicità, ricerca e sicurezza dei cittadini), il prof. Emanuele Tondi, direttore sezione di geologia, scuola di scienza e tecnologie, Università di Camerino (I terremoti dell’ estate-autunno 2016: dall’ emergenza alla prevenzione), il dott. Giovanni Marroni, geologo C.R. Scuola Blu Martinsicuro (Microzonazione sismica) ed infine l’avv. Corrado Canafoglia dell’ Unione Nazionale Consumatori” (San Benedetto del Tronto e progetto Gas Plus: quale prevenzione sismica?). Interverranno al convegno anche alcuni sindaci delle zone colpite dal terremoto.

foto d’archivio di Alberto Cicchini

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento