Concorso di Poesia

Tragedia al porto di San Benedetto: litiga furiosamente con la moglie e poi si lancia con l’auto dal molo nord

SAN BENEDETTO – Tragedia questa mattina al molo nord del porto di San Benedetto del Tronto. Un imprenditore rivierasco, Giovanni Rosati, dopo avere litigato fuorisamente con la moglie, si è buttato in mare con la sua auto a tutta velocità. Un volo di circa dieci metri. Intorno alle 8.30 di questa mattina, la donna, dopo avere chiamato i Carabinieri, si è recata al Pronto Soccorso del Madonna del Soccorso con delle brutte ferite alla testa ed avrebbe detto che erano state causate dal marito.

Nello stesso istante Giovanni Rosat, con la sua Toyota, ha imboccato il molo nord ed a tutta velocità si è lanciato in acqua. Immediato l’intervento del Nucleo Sommozzatori della Capitaneria di Porto che ha coordinato le operazioni di soccorso, estraendo l’uomo in fin di vita dall’ abitacolo. Sul posto sono intervenute anche l’eliambulanza e squadre di Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Vigili Urbani e 118.

Dopo oltre mezzora di tentativi da parte dei soccorritori, poco dopo le 9 Rosati è morto prima che potesse essere caricato sull’ eliambulanza. Sembra che avesse preannunciato il compimento dell’ estremo gesto nel gruppo WhatsApp di cui faceva parte. Giovanni Rosati era molto conosciuto in città ed era un grandissimo tifoso della Samb.

foto gentilmente concesse dalla Capitaneria di Porto di San Benedetto

foto3-incidente-san-benedetto

foto5-incidente-san-benedetto

foto6-incidente-san-benedetto

 

fotosanbenedettoconlogo

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento