Trofeo Città di Maltignano juniores, preparativi per una sesta edizione a prova di Covid

MALTIGNANO – Si avvicina un classico appuntamento di primavera degli appassionati delle due ruote a Maltignano: dopo un anno sabbatico causa emergenza Covid il Trofeo Città di Maltignano torna ad essere domenica 18 aprile il polo di attrazione per i migliori juniores del Centro-Sud Italia.

In memoria di Luigi Fanini, Eva e Vincenzo Di Matteo, lo sforzo degli organizzatori della Fonte Collina-Studio Latini va nella direzione di assicurare la massima sicurezza per prevenire il contagio da Covid-19 ma senza la presenza del pubblico come imposto dagli attuali decreti governativi.

Il percorso è quello tradizionale con l’anello iniziale di 11,5 chilometri sviluppato intorno al paese (Maltignano, Piane di Morro e Bivio Villa Mattoni) da ripetere inizialmente sei volte per lasciare spazio a un secondo anello di 11 chilometri da fare due volte con uno strappo in salita di 500 metri (punte al 16%) circa che selezionerà il gruppo dei migliori verso la conquista del traguardo di Maltignano.

Una gara limitata a 160 partenti, valevole per l’assegnazione del titolo di campione provinciale FCI Ascoli Piceno oltre a comparire nell’elenco delle manifestazioni di preminente interesse nazionale da parte del Coni.

“I preparativi sono a buon punto – spiega Gabriele Pompa, team manager della Fonte Collina Studio Latini – venerdi scorso ho avuto l’ok definitivo dalla Provincia di Ascoli Piceno e dalla Questura per il rilascio delle autorizzazioni. Occorre ripartire per dare un segnale che gli eventi si possono fare in sicurezza rispettando le regole ed evitando gli assembramenti.

A 300 metri dal centro di Maltignano c’è una zona industriale di circa 2500 metri con ampio parcheggio e di fronte il campo sportivo che sarà il fulcro logistico di tutto l’evento. Faremo anche la riunione tecnica dei direttori sportivi in presenza e a distanza l’uno dall’altro. Altra nota di rilievo è la predisposizione del pranzo d’asporto ai team e ai corridori. Al centro del paese avranno luogo soltanto la partenza, i passaggi della gara al contagiri e l’arrivo, poi ci sposteremo per le premiazioni di rito nuovamente al campo sportivo.

Un elogio e un ringraziamento all’amministrazione comunale che si è data un gran da fare per questa manifestazione che porteremo avanti con successo per tornare alla normalità di un tempo. Per questo ci impegneremo a rispettare alla lettera il protocollo Covid che ci è stato imposto dalla Federazione Ciclistica Italiana”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...