Tutto esaurito al Teatro Comunale di Porto San Giorgio per l’ Opening di Volley Angels Lab

PORTO SAN GIORGIO – Tutto esaurito lunedì sera al Teatro Comunale di Porto San Giorgio per l’Opening di Volley Angels Lab che, com’è nello stile della società rossoblù (che festeggiava i propri venti anni di attività sul territorio), si è sviluppato tra momenti di spettacolo, ospiti illustri, momenti di riflessione e la presentazione delle proprie squadre che partecipano ai vari campionati federali e alle attività promozionali.

La serata, dal titolo “20 anni di armonia per un percorso vincente, si è aperta con un monologo del direttore sportivo Fulvio Taffoni, seguito dall’esecuzione del brano di Massimo Ranieri “Vent’anni”, cantata dall’allenatore Mattia Gambini accompagnato al piano da Marco Sbernini, responsabile dei preparatori atletici.

È stata poi la volta di alcuni video emozionali e del saluto dalla Lettonia del direttore tecnico di Volley Angels Lab Daniele Capriotti, che nel paese baltico è responsabile di tutte le nazionali femminili. Un momento di grande allegria è stato l’ingresso sul palco (annunciati dal presentatore della serata, Riccardo Minnucci) dei Vent’Angels, rivisitazione giocosa degli Avengers, con alcuni allenatori e allenatrici rossoblù nei panni di famosi Supereroi.

Ma gli occhi di tutte le atlete presenti erano per l’ospite d’onore della serata, Mattia Bottolo, campione del mondo e schiacciatore della Lube Civitanova, che si è prestato di buon grado a posare con tutti i gruppi delle atlete e, al termine della serata, non ha lesinato selfie e autografi ai presenti. Oltre al giocatore biancorosso hanno partecipato alla serata i responsabili del Consorzio Vero Volley di Monza (Volley Angels Lab fa parte del network creato dalla società lombarda) Augusto Sazzi e Tomasz Calligaro, il sindaco di Porto San Giorgio Valerio Vesprini, con gli assessori Fabio Senzacqua e Carlotta Lanciotti e la consigliera Giulia Vagnozzi, il presidente della Fipav Marche Fabio Franchini, quello del comitato territoriale Fipav Ascoli Piceno-Fermo Fabio Carboni e quello del Coni regionale Fabio Luna.

A tutti è stato consegnato il gadget dell’evento: un paio di occhiali sovrastati dal numero venti e molto toccante è stato anche il momento nel quale il direttore sportivo Fulvio Taffoni, fondatore della società rossoblù, ha consegnato a due tra le più piccole atlete altrettanti mega palloncini rossoblù che formavano il numero venti. Le foto di rito scattate dal fotografo ufficiale Alessandro Sgattoni hanno concluso la piacevole serata, tra gli applausi scroscianti del pubblico in sala.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...