Uil Fpl Marche, Marcello Evangelista confermato segretario regionale


MONTEGRANARO – Si sono conclusi i lavori del 6^ Congresso della Uil Fpl Marche. Alla presenza della Segreteria Nazionale con Rossella Buccarello e Sandro Biserna oltre alla Segretaria Regionale Uil Marche Claudia Mazzucchelli,  gli oltre 60 delegati marchigiani hanno votato all’unanimità come Segretario Generale, Marcello Evangelista.

Visibilmente emozionato Evangelista, dopo il suo intervento che ha toccato le diverse problematiche su cui la Uil Fpl Marche dovrà concentrare il proprio lavoro, ha voluto formare la sua squadra allargando la Segreteria a cinque componenti “espressione – ha detto il neo eletto – dei territori delle Marche, scegliendo  i colleghi Mariagrazia Tiritiello (Pesaro Urbino), Simone Pigliapoco (Ancona), Franco Tiberi (Macerata) e Cristian Mora ( Ascoli e Fermo).

Il Congresso regionale chiude di fatto la fase dei rinnovi dei quadri dirigenziali della Uil Fpl Marche che, nelle settimane precedenti, ha visto impegnate le quattro province marchigiane.

“Un percorso importante per la nostra organizzazione sindacale – ha detto Evangelista – che ci ha permesso di esaltare il lavoro e l’impegno portato avanti, durante il rinnovo delle Rsu, di molti  nuovi dirigenti sindacali e soprattutto di tracciare le linee programmatiche d’azione che ci vedranno impegnati come Uil FPl nei tavoli della Sanità Pubblica, della Sanità Privata  del Terzo Settore e  degli Enti regionali”.

Si apre così una nuova fase che vede operative le quattro province espressione della Uil Fpl Marche con alcune riconferme ma con anche molti volti nuovi che venerdì sera, nella bellissima location dell’Hotel Horizon a Montegranaro, ha espresso il proprio voto e la propria convinzione nell’affidare le Marche a Marcello Evangelista.

“Un ringraziamento a tutti i  nostri delegati – ha detto il Segretario Generale della Uil Fpl Marche – per avere partecipato con entusiasmo ed un augurio di buon lavoro a tutte le segreterie territoriali. Insieme e solo attraverso un lavoro di squadra saremo in grado di incidere per tutelare i luoghi di lavoro dei nostri iscritti ma anche di tutte le lavoratrici e lavoratori delle Marche”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...