Un super Porto d’Ascoli batte il Fano e vola solitario in vetta alla classifica del campionato di Serie D

SAN BENEDETTO – E’ un super Porto d’Ascoli quello che si impone per 2-0 sul Fano con reti di Spagna e Fall e conquista la vetta della classifica in solitario. Determinante l’espulsione del portiere granata Bizzini al 10’ st con i granata in dieci e gli orange cinici e scaltri a capitalizzare al meglio le occasioni create.

Mister Ciampelli lascia D’Alessandro in panchina presentando un centrocampo più muscolare e di corsa, con Clerici a ridosso delle due punte Battista e Spagna preferito a Fall per un inedito 4-3-1-2. Classico 3-5-2 per Andrea Mosconi con Padovani e Drolè guastatori offensivi.

La prima azione degna di nota è del Porto d’Ascoli con Clerici che entra in area ed impegna a terra Bizzini. La risposta del Fano è affidata a Padovani che non inquadra lo specchio della porta in spaccata su cross dalla sinistra di Severini. Al 19’ ci prova Capezzani dal limite con Testa bravo a deviare in angolo la conclusione del numero undici granata.

Al 27’ è ancora bravissimo Testa a respingere in angolo una conclusione dalla distanza di Schiaroli. E’ comunque il Fano a provarci con più convinzione, mentre il Porto d’Ascoli cerca di sfruttare la velocità dei centrocampisti per rendersi pericolosi con le ripartenze ma la retroguardia granata fa buona guardia. Al 41’ ci prova Severini di testa con il pallone che si perde alto sulla traversa.

Nella ripresa al 6’ Mosconi sostituisce Drolè con Bamba e Serges con Niang. L’atteggiamento tattico rimane in fase difensiva inalterato mentre in avanti Niang stringe al centro con il Fano che si presenta dalle parti di testa con un offensivo 3-4-3.

Quattro minuti dopo l’episodio che cambia il volto alla partita. Bizzini in uscita disperata su Spagna lo mette giù al limite dell’area. Punizione e cartellino rosso per l’estremo difensore. Granata che restano in dieci. Entra il dodicesimo Mariani per Capezzani. Battista però spreca calciando alto sulla traversa.

Al 15’ st scocca l’ora di Ameth Fall al posto di Clerici. Ciampelli con l’ingresso dell’ex Samb prova a sfruttare al massimo la superiorità numerica. Fano che comunque in dieci tiene sempre in mano il pallino del gioco non snaturando le sue caratteristiche tecniche.

Al 26’ il Porto d’Ascoli passa in vantaggio. Fallò libera Spagna che in area calcia in porta con Mariani che si lascia passare il pallone sotto il corpo per l’uno a zero orange. Quattro minuti dopo il match winner lascia il campo ed al suo posto entra Giordano Napolano che riassaggia l’erba del Riviera dopo il lungo infortunio. Al 35’ st il Porto d’Ascoli sfuiora il raddoppio. Napolano verticalizza per Fall che entra in area ma la sua conclusione viene respinta da Mariani. Orange che con il Fano sbilanciato in avanti e con un uomo in meno hanno gli spazi per poter colpire con le ripartenze veloci.

Al 48’ st arriva il raddoppio. Ancora un incerto Mariani che nel disimpegno con i piedi si allunga il pallone con Fall che ne approfitta vincendo il contrasto. Finisce così con il Porto d’Ascoli che si impone per 2-0 e conquista la vetta solitaria della classifica con undici punti. Fano che mastica amaro e che paga oltremodo l’espulsione del portiere Bizzini. E l’avere giocato in dieci per trentacinque minuti.

PORTO D’ASCOLI (4-3-1-2): Testa; Petrini, Sensi, Rovinelli, Pasqualini; Pietropaolo (43’ st Evangelisti), Rossi (37’ st D’Alessandro), Pacchioli; Clerici (15’ st Fall); Spagna (30’ st Napolano), Battista (20’st Caprioli). A disp. Finori, Caprioli, Passalacqua, Verdesi, Tortoioli. All. Ciampelli

FANO (3-5-2): Bizzini; Bonacchi, Schiaroli, Mancini; Serges (6’ st Niang), Zanni (37’ st Brunetti), Nappo (20’ st Zingaretti), Capezzani (10’ st Mariani), Severini; Drolè (6’ st Bamba), Padovani. A disp. Mariani, Mistura, Malshi, Pensalfini, Allegrucci. All. Mosconi

ARBITRO: Martini di Valdarno

Guardalinee: Perlamagna-Scipione

RETI: 26’ st Spagna

Note: Spettatori 300 circa di cui una cinquantina provenienti da Fano. Espulso alk 10’ st il portiere Bizzini per fallo da ultimo uomo. Amm. Nappo (F), Mancini (F). Rec. 2’ pt, 6’ st

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...