Uno spettacolo teatrale e un service dei Club del territorio per Macerata città amica del bambino

MACERATA – Per il sesto anno consecutivo l’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Macerata promuove, nell’ambito del progetto di promozione dell’allattamento al seno, l’evento Macerata città amica del bambino. Obiettivo sostenere buone pratiche e stili di vita corretti nella comunità e favorire la prevenzione in campo medico.

L’iniziativa, presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla presenza dell’assessore alle Pari opportunità Federica Curzi, Mirella Staffolani coordinatrice del progetto e Stefano Quarchioni presidente del Rotary Macerata,  nasce dall’integrazione tra la promozione della salute delle mamme e dei neonati, portata avanti dai reparti di pediatria e neonatologia dell’ASUR Area Vasta 3, con il particolare impegno della dottoressa Staffolani.

Contemporaneamente, grazie a un service dei Club del territorio, Rotary Macerata, International Inner Wheel – Club di Macerata, Club Kiwanis Macerata, Lions Club Macerata Sferisterio, Panathlon International Macerata, Rotary Club Camerino, Rotary Club Tolentino, Soroptimist International Macerata che da anni aderiscono nni all’iniziativa e che sono Rotary Macerata, International Inner Wheel – Club di Macerata, Club Kiwanis Macerata, Lions Club Macerata Sferisterio, Panathlon International Macerata, Rotary Club Camerino, Rotary Club Tolentino, Soroptimist International Macerata, con  una donazione di 3.750 euro raccolti in due anni, quest’anno sarà possibile attivare la borsa lavoro, istituita con un apposito bando lo scorso anno, presso l’assessorato alle Pari Opportunità.

Macerata città amica del bambino propone per domenica 12 maggio, alle ore 18, al Teatro Lauro Rossi lo spettacolo, a ingresso gratuito, “La iena in gonnella” di Leonardo Accattoli con Rebecca Liberati, Cecilia Menghini e la partecipazione del piccolo Filippo Tasso.

Lo spettacolo è ambientato nel 1700. Rebecca sta scrivendo una lettera alla Regina firmandosi come Lady Wollstonecraft, ma viene interrotta da Cecilia, la sua amica, che arriva tutta euforica e impacciata a portare notizie di un certo Cavalier Franco. Le due sembrano conoscersi da sempre, eppure è come se nascondessero qualcosa, come se provassero a fatica a mantenere un segreto, che inevitabilmente verrà fuori.

Dopo i saluti delle autorità, l’evento di domenica inizierà con la lettura di un articolo di aggiornamento sull’allattamento al senso curato dal dottor Paolo Francesco Perri, direttore del Dipartimento Materno Infantile dell’Area vasta n. 3.

Il momento teatrale come al solito darà lo spunto successivamente ad un dibattito aperto al pubblico, coordinato dalla dottoressa Mirella Staffolani – ideatrice del progetto. Interverranno lo psichiatra Piero Feliciotti e l’assessore alle Pari Opportunità Federica Curzi.

Il progetto Macerata, città amica del bambino per la promozione dell’allattamento realizzato dal   Comune di Macerata in collaborazione con l’Asur Area Vasta n.3, Dipartimento Materno Infantile ha permesso la realizzazione di cinque Baby Pit Stop comunali, accoglienti punti attrezzati all’interno di strutture e luoghi pubblici, dove le mamme possono allattare e accudire i propri bambini.

Si trovano nei musei Civici di palazzo Buonaccorsi, nel foyer del teatro Lauro Rossi, nel Palazzo comunale in piazza della Libertà (attualmente non aperto a causa della inagibilità del palazzo a causa del terremoto),  alla Biblioteca comunale  Mozzi  Borgetti  e ai Servizi Sociali di viale Trieste n.24 e sono liberamente utilizzabili negli orari di apertura delle strutture in cui vengono ospitati.

L’evento teatrale è stato realizzato anche grazie al sostegno degli sponsor farmacie Cairoli,,Filipponi, Matteucci, Mazzaferro e Petracci, HDI Assicurazioni, Clementoni, Giovenali, Antares Centro Estetico, Fisiosport Medical Center, Ottica Pietroni, Lu Spaccittu, S.B. Verniciature, Estelababy – da sempre sensibili ai temi della salute pubblica.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...