Vaccinazioni anti Covid, i Carabinieri dei Nas sequestrano documenti nel Piceno


SAN BENEDETTO – I Carabinieri dei Nas hanno sequestrato la documentazione riguardante la somministrazione dei vaccini anti Covid 19 avvenuta il 2 e il 3 gennaio scorsi nell’Area vasta 5 di Ascoli Piceno.

Un’ azione che segue all’esposto dell’Ordine dei medici alla direzione dell’Area Vasta 5 per quanto riguarda “plurime segnalazioni riguardo la somministrazione del vaccino a soggetti non rientranti fra le categorie prioritarie, come lo sono i sanitari a contatto diretto con pazienti”.

In particolare si riferiva di personale amministrativo delle strutture sanitarie. “Una polemica strumentale e vergognosa – ha detto il direttore dell’Area vasta 5 Cesare Milani -fin qui abbiamo fatto 3.790 vaccinazioni e 2.700 seconde dosi”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...