Concorso di Poesia

VENAROTTA – SCONTRO TRA AEREI, 4 MILITARI DISPERSI

Un boato, poi le fiamme, che hanno raggiunto addirittura le case. Un vero e proprio disastro aereo quello che si è verificato oggi pomeriggio, intorno alle 16.30, nei cieli delle Marche, dove due jet “Tornado” dell’Aeronautica militare, in attività addestrativa, sono precipitati dopo essersi scontrati in volo sulle colline tra i comuni di Venarotta e Gimignano, a trenta chilometri circa da Ascoli Piceno. Sono 4 i militari dispersi dei quali almeno uno, sembrerebbe certo, è riuscito a gettarsi col paracadute. I due aerei erano partiti dalla base di Ghedi (Brescia) per un’esercitazione. Sul posto vigili del Fuoco, carabinieri, e Squadra Mobile di Ascoli Piceno. L’intera zona è stata transennata. “Uno dei due “Tornado” – racconta Andrea Petrucci, che dalla finestra ha assistito alla scena – andava verso le colline. L’altro proveniva dalla direzione opposta, come a colpirlo. Ho visto precipitare uno dei due aerei. Subito dopo si sono sviluppate le fiamme, che hanno avvolto le colline. Mai vista una cosa del genere. Ricorderò questo pomeriggio per tutta la vita”. “Stavo lavorando al computer nella mia casa ad Ascoli Piceno, quando ho sentito passare un aereo sopra di me. Mi sono affacciato alla finestra e pochi secondi dopo, all’incirca dalla direzione opposta, ho visto giungere un altro caccia – ha riferito un altro testimone -, ho visto i due velivoli scontrarsi e l’esplosione. Non ho potuto vedere dove sono caduti gli aerei. Dal luogo dell’impatto, all’incirca fuori dalle mura di Ascoli (forse a Mozzano), si è alzata una nube di fumo nera”. E ancora: “Abbiamo sentito un fortissimo boato e quando abbiamo alzato gli occhi al cielo abbiamo visto dei pezzi di aereo che cadevano”, dice una testimone che vive a Roccafluvione. “Qui in paese – racconta ancora – tremava tutto, poi sono divampate sulle colline le fiamme”. Sul luogo dell’incidente sono stati trovati un motore ed altri pezzi. Nessun civile è stato coinvolto nell’incidente. Secondo le testimonianze raccolte sul posto i due caccia volavano molto bassi. La zona collinare in cui sono caduti i velivoli è andata a fuoco. A dare l’allarme alcuni gruppi di volontari che svolgono attività antincendio nella zona. All’opera sul luogo del disastro aereo un Canadair per spegnere le fiamme ed un elicottero del XV stormo Cervia, che si è levato in volo da Falconara per la ricerca delle persone. Poco prima dell’incidente gli aerei avevano sorvolato la costa. La Procura di Ascoli Piceno è stata informata dello scontro: al Palazzo di Giustizia sono arrivati il procuratore Michele Renzo e il sostituto Umberto Monti per seguire la vicenda, anche se è probabile che la competenza passi alla magistratura militare. L’Aeronautica ha inviato un team di esperti sul luogo dell’incidente per le prime verifiche. 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento