VIDEO / A Sant’ Omero prosegue il Festival del Baccalà

di Stefania Mezzina

SANT’ OMERO – Si rinnova questa sera alle ore 20.30, a Sant’Omero l’appuntamento con il Festival del Baccalà. Nello storico Palazzo Scaramazza, con l’organizzazione dalla Pro Loco di Sant’Omero, andranno in scena i piatti creati dallo chef del ristorante Country House La Gioconda di Corropoli.

Il menù prevede come antipasti Carpaccio di baccalà norvegese, cialda di verdurine croccanti e germogli, Calcionetto al baccalà San Giovanni, porcini e cipolla rossa su passatina di peperone giallo, quindi i primi, Farrotto al baccalà e cime di rape e Chitarra al ragù di baccalà con polpettine. L’ulteriore piatto sarà Cuore di baccalà al Montepulciano d’Abruzzo, purè di rapa rossa e blue chips, e per finire il dolce, Tartelette chantilly ai lamponi e crema inglese.

Si tratta del penultimo incontro in onore del baccalà: venerdì 22 marzo, sempre alle 20.30, la chiusura sarà con il ristorante La taverna dei golosi di Sant’Omero.

«Siamo soddisfatti, grazie alla collaborazione di tutti, di poter ripartire con la manifestazione di promozione del baccalà, eccellenza della cucina di Sant’Omero ma ormai di tutta la Val Vibrata, e degli interpreti del territorio», commenta il presidente della Pro loco, Sandro Di Addezio.

Il festival è tornato a vivere dopo due anni di stop, causato dei danni della neve che ha distrutto la tensostruttura della Pro Loco che ospitava la manifestazione. la quinta edizione del festival, con cinque appuntamenti in calendario, che coinvolgono ristoranti, e lo staff della Pro Loco e dell’associazione Cuochi Teramo, vanta  la collaborazione con l’Istituto alberghiero Di Poppa-Rozzi di Teramo ed attraverso un percorso guidato consente di gustare i migliori piatti a base di baccalà, nei diversi menù proposti ad ogni appuntamento, accompagnati dai vini delle migliori cantine del territorio: delle aziende Cordoni, Biagi, Strappelli, Montori e Monti.

Taglio del nastro è avvenuto con il ristorante Zenobi di Colonnella: la chef Patrizia Corradetti ha proposto fritti di baccalà con insalatina di finocchi, arance e olive nere, baccalà reale di Laudino, zuppa di ceci in zimino e baccalà, timballo di sfoglia al baccalà, e ancora, baccalà patate e carciofi, per finire con bavarese ananas e crumble al bicchiere.

L’appuntamento successivo ha impegnato in cucina i docenti del “Di Poppa-Rozzi”, a pranzo, mentre domenica 10 marzo, sempre a pranzo, lo staff della Pro Loco di Sant’Omero, in collaborazione con staff dell’associazione Cuochi Teramo. La prenotazione è obbligatoria, ai numeri 338 3031124 e 347 7953734.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...