Vie di fuga di Lucrezia Sarnari alla Palazzina Azzurra di San Benedetto

SAN BENEDETTO – La Libreria “Nave Cervo – Libri, illustrazione, Cose” di San Benedetto del Tronto comunica che giovedì prossimo 10 settembre alle ore 18 presso la Palazzina Azzurra, Lucrezia Sarnari presenta il libro Vie di fuga. Interloquirà con l’autrice Claudia Fulvi (psicoterapeuta e libroterapeuta).
Lucrezia Sarnari, giornalista marchigiana, vive a Perugia praticamente da sempre, ma sogna di invecchiare in una metropoli. Da quando è mamma è diventata più produttiva senza per questo riuscire a essere più ordinata. Dopo quattro anni è ancora alla ricerca di quel famoso (e sopravvalutato) istinto di maternità e ne scrive qui www.ceraunavodka.it. Compra più libri di quanti non riesca a leggere, ma non riesce a smettere di farlo. Lavora come freelance collaborando con alcuni siti e riviste. Ancora non ha deciso se vorrebbe rinascere nei panni di Joanne Rowling o in quelli di Kate Moss. Nel frattempo prova a godersi quelli del suo armadio.
“Vie di fuga” edito da Rizzoli. Con una scrittura viva e pungente, Lucrezia Sarnari ci racconta quello che non si osa dire sui sentimenti e sull’amore ai tempi di WhatsApp.
 
«Sogna una storia “alla Jane Austen” da sempre, ma vive Moravia.» Non è l’inizio di una commedia romantica ma è la vita di Giulia, trentasette anni e il timore costante di aver scelto la strada sbagliata. L’unica volta che si è sentita in pace con la propria coscienza, perché non ha cercato la fine di una storia prima ancora di viverla e ha sposato suo marito, be’… l’amore si è trasformato in quieto affetto.
Nel frattempo ha trovato la sua via di fuga dalla realtà, quello che le sembra l’Amore con la “a” maiuscola, e si è incastrata in una conversazione a suon di notifiche che fanno trepidare il cuore, battute brillanti, selfie da inviare con nonchalance e ultimi accessi da controllare. Lui è Carlo, ed è sposato.Essere amanti è romantico solo il primo anno, e ai tempi della messaggistica istantanea solo il primo mese.
Perché non c’è niente di peggio delle spunte blu quando lui visualizza e non risponde. Forse. Un giorno Internet salta, i social vanno in down, gli smartphone smettono di funzionare e “sta scrivendo” resta sullo schermo all’infinito. Non sono più i tempi di Harry ti presento Sally, adesso c’è Fleabag.
E quando tutte le vie di fuga svaniscono e ti ritrovi in un bar di provincia a controllare ossessivamente la connessione che non torna, rimane soltanto una cosa da fare: smettere di rifugiarti nel mondo del “e se?”, tirare fuori dal cellulare tutto quello che ci hai nascosto e prendere delle decisioni.
Lucrezia Sarnari, con una scrittura viva e pungente, ci racconta quello che non si osa dire sui sentimenti e sull’amore ai tempi di WhatsApp. Leggendo questa storia inciampiamo nella vita di Giulia ma anche nelle nostre.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...