Concorso di Poesia

Vito Mancuso e Ludovico Einaudi al Macerata Opera Festival

Vito Mancuso e Ludovico Einaudi al Macerata Opera Festival

È ispirata al rapporto tra l’Uomo e il nutrimento nella sua più ampia accezione la 51° stagione lirica del Macerata Opera Festival: “Nutrire l’Anima”, un tema le cui arcaiche radici s’intrecciano alle più primitive forme di culto umane, che ritroviamo in alcune sue declinazioni di forte valenza simbolica nelle quattro opere cardini del repertorio italiano in programma: Rigoletto, Cavalleria rusticana e Pagliacci, La Bohème. A corollario del perno centrale della manifestazione, l’attività operistica, anche quest’anno il calendario dei tanti appuntamenti del Festival assume una forte valenza culturale, sollecitando riflessioni sul cibo essenziale per l’animo umano, di cui l’Opera è sicuramente il nutrimento più pregiato. Il primo fine settimana è stato presentato questa mattina dal presidente dell’Associazione Arena Sferisterio Romano Carancini, dal direttore artistico Francesco Micheli e dal direttore dell’organizzazione tecnico artistica Luciano Messi. “Sono molto positivi i dati di biglietteria – ha esordito Carancini – e ci lasciano sperare bene per i prossimi mesi, magari augurandoci nuovi sold out come lo scorso anno. A tre mesi dall’inizio del Festival, la consueta rilevazione di aprile conferma gli ottimi dati di prevendita del 2014, stagione della 50ma stagione lirica che ha fatto registrare tutti i record dell’ultimo decennio. Oltre 12500 i biglietti tra venduti e prenotati per un valore di 560mila euro”.

Prosegue Micheli: “avere questi dati è una buona iniezione vitaminica per affrontare i 90 giorni che ci separano dal Festival. Sottolineo l’importanza del rapporto che lo Sferisterio ha con il territorio e l’associazionismo, i due eventi che presentiamo oggi ne sono l’emblema”.

A inaugurare il lungo weekend del Festival sarà l’ambasciatore del Festival: Vito Mancuso, teologo, studioso e autore che ha fatto dell’anima l’oggetto della sua indagine sulla bellezza, sulla giustizia e sul senso della vita.

Il teorico dell’anima come energia libera, editorialista del quotidiano La Repubblica, direttore della collana I grandi libri dello spirito di Garzanti, con cui ha appena pubblicato Questa vita, conoscerla, nutrirla, proteggerla, sarà a Macerata il 16 luglio alle ore 21 per tagliare iil nastro della 51° stagione lirica Nutrire l’Anima con una lectio magistralis in programma al Teatro Lauro Rossi, organizzata in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale Praxis, realtà maceratese che riunisce giovani psicologi, pedagogisti e medici interessati che con un approccio multidisciplinare opera su tutto il territorio nazionale con progetti pensati per dare risposte ai bisogni di benessere personale, occupazione e sviluppo.

Ludovico Einaudi in concerto allo Sferisterio

In linea con il tema della stagione è anche il concerto di domenica 19 luglio alle 21 con Ludovico Einaudi, divenuto uno dei più apprezzati artisti internazionali come interprete e compositore, grazie alla grande capacità empatica e alla forza della sua musica. Dopo il successo di Patti Smith del 2013 e di Renzo Arbore dello scorso anno, Einaudi sarà allo Sferisterio con un concerto fortemente evocativo e di grande impatto emotivo, protagonista di un Tour esclusivo che fa tappa in tre luoghi suggestivi e carichi di significato: Sferisterio, Terme di Caracalla a Roma e Arena di Verona. “Quando diventi cosciente che il nostro tempo ha un limite, è il momento in cui cerchi di riempire quello spazio vuoto con tutta la tua energia e ricominci a vivere ogni istante della tua vita in modo pieno come quando eri bambino” dice Einaudi per presentare i brani del suo ultimo lavoro discografico, In a Time Laps, che porterà allo Sferisterio accompagnato da un ensemble di archi, percussioni ed elettronica.

Einaudi approda allo Sferisterio grazie alla collaborazione tra Macerata Opera Festival e AMAT – Associazione Marchigiana Attività Teatrali, reduce da una tournée cominciata nel 2013 che lo ha portato sui palcoscenici più importanti d’Europa e del mondo: dall’Olympia di Parigi, alla Philarmonie di Monaco, l’artista è stato acclamato in Usa, Canada e Cina, facendo registrare sempre il tutto esaurito.

“È grande la soddisfazione dell’AMAT di tornare a collaborare con l’Associazione Arena Sferisterio nell’ambito del Macerata Opera Festival”, dice il direttore Gilberto Santini, “manifestazione che ha saputo negli ultimi anni potenziare ancora più il suo già ampio prestigio per la qualità artistica delle proposte. Il piacere ha un sapore ancora più speciale alla luce della recente candidatura dell’AMAT al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo quale circuito multidisciplinare allargando in questo modo il proprio raggio d’azione anche alla musica, che va ad affiancarsi al teatro e alla danza, ambiti in cui da sempre AMAT è impegnata. La collaborazione volta ad offrire la maestria di Ludovico Einaudi, potenziata dall’inossidabile fascino dell’Arena Sferisterio, rappresenta il regalo migliore da donare alle Marche per l’inizio di questa nuova avventura. L’auspicio è quello di un rapporto sempre più stretto con l’Associazione Arena Sferisterio che con le sue competenze artistiche e organizzative rappresenta un valore aggiunto irrinunciabile per predisporre il migliore dei progetti artistici musicali per le Marche”.

#nutrimilanima: le attività in rete

Anche quest’anno le attività web fanno rimbalzare il tema del Festival sui social network con il contest #nutrimilanima. Tutti possono interagire con l’hashtag dedicato e far parte della community del Festival condividendo opinioni, pensieri, sensazioni, passioni, interessi attraverso tutti i social. Basta usare l’hashtag #nutrimilanima, infatti, per condividere foto, poesie, citazioni, brani musicali su Twitter, Facebook, YouTube o Instagram. Tutti i post saranno visibili in tempo reale sul sito www.sferisterio.it

Dalla Cina un grande evento dell’NCPA

Nell’anno di Expo, continuano gli scambi culturali e la collaborazione con la Cina e il National Center of Performing Arts di Pechino che a giugno porterà un grande evento nella città di padre Matteo Ricci in collaborazione con l’Università di Macerata e l’Istituto Confucio.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento