Al Parco del Conero il 6 dicembre si parla di speleologia e archeologia

FEDERPARCHI MARCHE: "I PARCHI DI NUOVO A RISCHIO SOPRAVVIVENZA"

La speleologia e l’archeologia della riviera del Conero, nonchè le tradizioni ed il patrimonio culturale che si perdono nella notte dei tempi, di questo Alberto Recanatini parlerà ampiamente sabato 6 dicembre alle ore 17,30 al centro visite del Parco del Conero. L’ occasione è il terzo dei Sabati Culturali organizzati dall’ Unitrè Numana-Sirolo in collaborazione con il Parco, un appuntamento che mette in luce l’ immenso patrimonio storico-culturale del territorio, per voce di esperti e studiosi del settore. Uno di questi è Alberto Recanatini, del gruppo speleologico marchigiano, nonchè presidente onorario della Soprintendenza per i beni archeologici di Ancona, professionista noto in area Conero e non solo. Sabato farà riferimento anche ai dialetti del luogo e di tutto ciò che è legato alle tradizioni folkloristiche. ‘E’ un programma ricco e dai contenuti importanti -spiega Fabia Buglioni, consigliere del Parco- quello presentato da Simona Petrelli, Presidente dell’ Unitrè Numana-Sirolo ed ideatrice dei Sabati Culturali. Quest’ iniziativa ha trovato piena condivisione negli obiettivi dl Parco del Conero. Non si perde infatti occasione di ribadire come, per tutelare un territorio, sia necessario partire dalla conoscenza dello stesso e, solo con una coscienza forte di dove si vive, è possibile sposare nuove logiche di sviluppo sostenibile, basate anche sulla valorizzazione del patrimonio culturale di cui il Conero è ricchissimo’. Ecco, quindi, che un appuntamento dedicato proprio al Parco del Conero è previsto per il 17 gennaio, con il Vice Presidente Gilberto Stacchiotti, memoria storica dell’Ente. La programmazione passa da: ‘I forni neolitici di Portonovo’, sabato 31 gennaio, con Mara Silvestrini del Museo Archeologico delle Marche. Il 22 ‘L’ ordinario e lo straordinario nella vita quotidiana picena’ con Maurizio Bilò dell’ Archeoclub. ‘Dai Romani a Baccio Pontelli: evoluzione architettonica delle mura di Jesi’, con l’ archeologo Alessandro Biagioni, è l’ appuntamento di sabato 13 dicembre. Il 21 febbraio il tema centrale della giornata sarà il Femminicidio, relatrice Elisabetta Mayer, Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Milano. ‘Geoarcheologia: ricerche nell’ area ponentina’ con l’ archeologa Federica Erbacci, si terrà il 7 marzo. Il 21, presentazione del volume ‘Numana dalle origini al Medioevo’, a cura di Simona Petrelli. Il 28 marzo, visita guidata al centro storico di Numana, sempre con Simona Petrelli.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento