Concorso di Poesia

Cleveland, Ohio – Dodicenne con la pistola giocattolo. Gli agenti sparano. E’ grave.

Cleveland, Ohio - Dodicenne con pistola giocattolo. Gli agenti sparano. E' grave

Gli hanno intimato di alzare le mani e, al rifiuto del bambino, un agente ha aperto il fuoco.

E’ successo in Ohio, a Cleveland, dove alcune persone avevano chiamato la Polizia dopo aver visto un ragazzino armeggiare con una pistola all’interno di un parco.

Giunti sul posto, gli agenti hanno chiesto al dodicenne di alzare le mani; il piccolo, invece, ha tentato di mettersi la mano nella tasca come per estrarre la pistola dalla cintura e a quel punto uno dei due poliziotti ha sparato, ferendo gravemente il ragazzino allo stomaco.

Immediatamente dopo il colpo, è stato accertato che la pistola con la quale armeggiava il ragazzino era in realtà un giocattolo, somigliante a una semiautomatica.

Per i due agenti è scattato il congedo amministrativo mentre proseguono le indagini.

Il ragazzino, che ha già subito un intervento, è attualmente ricoverato in gravi condizioni.

L’episodio di stamattina segue una serie di brutti fatti di cronaca nella stessa città di Cleveland nelle ultime 24 ore: in due diverse sparatorie sono state uccise sette persone, tra cui una donna incinta di sei mesi in una specie di esecuzione nella periferia di Glenville.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento