Concorso di Poesia

Gran Concerto Bandistico di Porto San Giorgio – Dopo 47 anni Palmarini cede il passo a Cestarelli

Gran Concerto Bandistico di Porto San Giorgio - Dopo 47 anni Palmarini cede il passo a Cestarelli

Si è rinnovato nell’assemblea del 29 ottobre il Direttivo del Gran Concerto Bandistico Città di Porto San Giorgio.

Dopo 47 anni di presidenza, il cavalier Luigi Palmarini passa il testimone al suo vice, Vincenzo Cestarelli, mantenendo la carica di Presidente Onorario:

“Raccolgo una forte eredità, da oltre 10 anni sono a fianco del Presidente e spero di riuscire a far tesoro di quell’esperienza che è riuscito a trasmettermi” – è il commento di Cestarelli che ha presentato alla stampa il nuovo direttivo composto da Andrea Albanesi, Giuseppe Corsi, Francesco Calabrò, Antonio Biondi, Italo D’Annessa e Alessio Fiorentino.

Una realtà da palcoscenico quella del Gran Concerto sangiorgese che conta oltre 50 elementi, offre alla città 8 concerti all’anno e che vive grazie al sostegno economico dell’Amministrazione Comunale anche se, come sottolinea il consigliere D’Annessa, quei soldi bastano circa per la metà delle spese legate alla gestione dell’orchestra, composta esclusivamente da professionisti.

Una competenza musicale riconosciuta in tutta Italia tanto che il Presidente Nazionale dell’Anbima, Giampaolo Lazzeri, in occasione della sua partecipazione al Gran Galà per il 150°anno del Corpo Bandistico Sangiorgese celebrato nell’agosto di quest’anno e che ha portato in Viale Buozzi oltre mille persone, ha evidenziato come siano molto poche le realtà nella nostra nazione al livello qualitativo del gruppo sangiorgese. Complimenti a cui forse, seguiranno i fatti, tanto che Lazzeri in modo informale in quell’occasione invitò Porto San Giorgio a esibirsi in Piazza della Signoria a Firenze.

“La nostra orchestra deve essere anche un veicolo di promozione per la nostra città, per il nostro territorio” – continua Cestarelli “è importante farci conoscere e apprezzare non soltanto dal nostro pubblico, in modo che il nome e l’interesse verso la città crescano sempre di più”.

La necessità è quella di creare una base associativa forte, perchè dietro a ogni concerto c’è un lavoro organizzativo vasto, dalla gestione dei musicanti allo spostamento degli strumenti, ai rapporti con gli Enti.

Punta inoltre sui giovani Porto San Giorgio, con un Antonio Biondi a coordinare la Junior Band, vero vivaio del Concerto Municipale che a oggi conta 35 alunni che saranno “svezzati” allo strumento e parteciperanno alle sfilate di rito per le vie della città.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento