Concorso di Poesia

Grande attesa per l’Aida di Zeffirelli domani sera a Fermo

Presentazione dell'Aida al Teatro dell'Aquila

Si respira davvero un’aria di forte emozione e trepidante attesa al foyer del Teatro dell’Aquila in occasione della Presentazione dell’Aida di Franco Zeffirelli che aprirà la stagione lirica del meraviglioso teatro fermano.

Uno spettacolo, quello dell’Aida, che torna dopo molti anni a Fermo, dopo averlo sentito cantato lo scorso anno dai ragazzi delle scuole a testimoniare che l’offerta culturale, anche lirica, può essere per tutti.

“La cultura è il cibo del cittadino” – dà il suo benvenuto la Brambatti – “Non devono esistere barriere nelle proposte culturali”.

La cultura va difesa, sottolineano tutti gli intervenuti a gran voce: “La cultura è un costo attivo per la nostra società” – sottolinea il Maestro Concertatore e Direttore Massimiliano Stefanelli – “Gli esseri umani hanno la capacità di produrre pensiero e la produzione di Arte ne è il più nobile esempio. Fermo deve essere presa come esempio perchè ha un forte aggancio con le realtà vive e produttive del territorio”.

Il riferimento è chiaramente a tutte le imprese che sostengono il cartellone del Teatro dell’Aquila e che vengono ringraziate dal Presidente della Camera di Commercio Di Battista: “Dobbiamo complimentarci con i nostri imprenditori che, finanziando con sponsorizzazioni il programma teatrale, dimostrano di credere ancora nel bello della cultura italiana, una ricchezza che oggi ci permette di avere a Fermo una delle opere di maggiore qualità come l’Aida di Zeffirelli”.

Uno Zeffirelli che ha dovuto fare i conti con gli spazi “piccoli” e si è magistralmente reinventato nella piccola dimensione facendola diventare un vero valore aggiunto e rimanendo fedele come non mai alla scrittura verdiana.

Un’Aida che si svolge soprattutto al chiuso e i cui protagonisti sono giovani autentici che passano dai loro sogni e aspettative di ragazzi all’incubo della disillusione nel passaggio all’età adulta.

Manca solo un giorno quindi a questo spettacolo che conta già sul pubblico delle grandi occasioni e che vede il Teatro dell’Aquila tirato a lucido come non mai, con statue di sfingi ad accogliere gli ospiti e un’imponente aquila in ferro battuto del Matacotta prestata dall’Istituto Preziotti. E un’ultima sorpresa per i sensi: una partnership con i profumieri della Dahnera che per l’occasione propongono “Sovrana”, un’essenza che si cala perfettamente nella prima serata dell’Aida e che accompagnerà con il suo profumo le note musicali e le emozioni della grande lirica al Teatro dell’Aquila.

20141009_133012 20141009_132959 20141009_131913 20141009_131501

Presentazione dell'Aida al Teatro dell'Aquila
Presentazione dell’Aida al Teatro dell’Aquila

20141009_131844 20141009_125123 20141009_130205 20141009_131447 20141009_123259 20141009_123344 20141009_124700 20141009_124727 20141009_123332 20141009_123319

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento