Concorso di Poesia

Partita la nuova ricca stagione del Teatro Nuovo di Capodarco

Partita la nuova ricca stagione del Teatro Nuovo di Capodarco

Al debutto ieri sera con Nouveau Vaudeville – 5 Pezzi di Courteline in replica fino a venerdì la nuova stagione del Teatro Nuovo di Capodarco.

Una programmazione vastissima e ricca di iniziative quella di Capodarco “nuovo polo culturale” come lo definisce l’Assessore Giustozzi,  con un’offerta che spazierà dal teatro,  alla musica, al cinema, alla formazione e alle arti visive.

Un cartellone che ci presenta Andrea Cardarelli, gestore del Teatro Nuovo e che ci farà compagnia quasi tutti i giorni da oggi fino a giugno “perchè è bello pensare il Teatro come qualcosa a disposizione della gente ogni qualvolta ne abbia voglia”, sottolinea Stefano De Bernardin che insieme a Michela Mandolesi ci presenta l’iniziativa “Un goccio col vampiro”, serie di appuntamenti di lettura integrale e sensoriale del Dracula di Bram Stoker che si terrà da ottobre a maggio.

Teatro sì ma anche tanta musica al Teatro Nuovo di Capodarco con la Stagione Decanter, Contaminazione e Degustazioni che si terrà da novembre fino a marzo e bellissime pellicole da riscoprire con il ciclo di cinema “Amarcord magnifiche visioni” che si aprirà il 27 ottobre con la proiezione de “Il Piccolo Fuggitivo” e terminerà nel mese di Giugno dopo il quale si pensa già alla possibilità di allestire una rassegna estiva all’aperto.

Un approccio, quello al grande schermo, che Cardarelli ha voluto anche dedicare, in una serie di film e documentari, al tema della Pace e della Non Violenza  in una rassegna ad hoc da novembre a febbraio dal titolo D/Striscio Terre Sconnesse. “Il focus di questo ciclo di proiezioni è sull’interculturalità” – ha spiegato Iolanda Dezi, dell’Associazione Tandem – “Apriremo il 13 novembre con un documentario sul tema della diaspora subsahariana dal titolo “Invisible Cities” proprio in occasione della settimana internazionale della tolleranza e proseguiremo il mese successivo inaugurando la mostra fotografica di uno dei più eccellenti fotoreporter marchigiani, Ennio Brilli.”

Una cultura a tutto tondo dunque quella che si potrà respirare al Teatro Nuovo di Capodarco dove sono previste anche presentazioni di libri e una formazione continua con corsi in partenza negli ambiti più diversi, dalla lingua araba alla storia dell’arte, dalla degustazione del vino al corso di burraco e tanti altri ancora.

 

 20141006_122403 20141006_121622 20141006_121440

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento