Concorso di Poesia

La ricerca internazionale a Fermo per la Summerschool

summerschool

Il Sindaco Nella Brambatti ha dato il benvenuto questa mattina a partecipanti e relatori della Summerschool in “Sociologia del diritto” che ha preso avvio lunedì a Fermo. “CONSTITUTIONALISMS AND LEGAL CULTURES”, il titolo della sessione, è organizzata dal professor Alberto Febbrajo dell’Università di Macerata ed è giunta quest’anno alla quinta edizione. A salutare i corsisti anche Alberto Palma, presidente della Fondazione Carifermo. Dopo il benvenuto e la foto di rito, il Sindaco ha invitato i partecipanti a una visita guidata della città nel pomeriggio per ammirare i tesori della Pinacoteca Civica e i suggestivi scorci delle Cisterne Romane. Negli anni è aumentata la presenza alla Summerschool di prestigiosi professori e giovani ricercatori, provenienti da università di vari paesi europei ed extraeuropei. Fra essi: Denis Galligan (University of Oxford), Alfons Bora (Università di Bielefeld), Adam Czarnota (Istituto Internazionale di Sociologia del Diritto di Onati), Gorm Harste (Università di Aarhus), Håkan Hydén (Università di Lund), Bogdan Iancu (University di Bucharest, Cesare Pinelli (Università La Sapienza di Roma), Grazyna Skapska (Università di Jagiellonian), Daniel Smilov (Università di Sofia).
La Summerschool che sarà a Fermo fino a domani, venerdì 29 agosto, rappresenta uno stimolante viaggio nel costituzionalismo. Si parte dalle radici teoriche della tradizione per giungere ad affrontare tematiche di coinvolgente attualità, attraverso un’analisi comparata affrontata con prospettiva sociologica. I diversi contributi favoriscono una riflessione che si arricchisce della dialettica fra punti di vista che scaturiscono da scuole di pensiero e realtà territoriali diversificate. Uno spazio pluralistico che costituisce una preziosa occasione per comprendere e interpretare l’attuale crisi che stanno attraversando i sistemi politici, non solo in Italia.
La Summerschool segue il Symposium organizzato dall’Università di Oxford, dall’18 al 22 agosto.
Due settimane che vedono dunque l’estate fermana impegnata per la cultura e l’alta formazione internazionale, strumenti di crescita e dialogo per affrontare consapevolmente il futuro.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento