SANT’ELPIDIO A MARE – IN TANTI PER DISCUTERE DI PROBLEMATICHE INERENTI L’APPRENDIMENTO

SANT'ELPIDIO A MARE - IN TANTI PER DISCUTERE DI PROBLEMATICHE INERENTI L’APPRENDIMENTO

In tanti sono intervenuti al secondo incontro organizzato dal CNIS (Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati) in collaborazione con Polo Apprendimento e con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale indirizzato, questa volta, a genitori di studenti alle prese con lo “scoglio” dei compiti. Dopo aver analizzato, nel primo appuntamento , l’approccio educativo per conoscere il normale sviluppo psico-motorio cognitivo ed emotivo dei propri figli e per avere la capacità di individuare precocemente eventuali sviluppi atipici, Rachele Zeppilli – presidente del CNIS – si è rivolta ai presenti indirizzando il suo intervento ad una fascia d’età propriamente scolare visto che l’argomento in discussione era “Andiamo a fare i compiti…?!? Strumenti e strategie per rendere efficace il tempo dedicato allo studio”.

Un tema molto sentito visto che spesso ci si trova davanti a difficoltà di apprendimento degli studenti che si riflettono, ovviamente, anche nella gestione dei compiti a casa. Talvolta tali difficoltà possono essere collegate a patologie specifiche che bloccano o rallentano l’avanzare dello sviluppo scolastico ma, più spesso, ci si trova davanti a studenti che hanno solamente bisogno di buone strategie di apprendimento. A scuola come a casa.
Nel corso dell’incontro la relatrice ha aiutato i genitori a capire come stare accanto ai propri figli nel momento dello svolgimento dei compiti a casa partendo, però, dalla necessità di individuare e capire le caratteristiche dello studente o della studentessa che hanno davanti visto che l’apprendimento non seguire le stesse vie, indistinte, per tutti.
“Inutile stimolare con la ripetizione a voce ad oltranza uno studente che, invece, ha più una memoria fotografica che andrebbe stimolata in altro modo – ha fatto capire la relatrice ai presenti – così come è inutile fare schemi e schemini a chi, invece, risulta più facile memorizzare dopo aver verbalizzato i concetti piuttosto che averli schematizzati. Ecco, dunque, la necessità di riconoscere lo studente che si ha davanti per poi stargli accanto nel modo giusto e più produttivo possibile per evitare di passare tanto tempo a fare i compiti a casa ma in modo del tutto improduttivo”.
Durante l’incontro si è alimentato un interessante dibattito con interventi dal parte di chi ha sollevato delle problematiche concrete che hanno reso dinamica la serata.
I due appuntamenti hanno alimentato la curiosità di tanti genitori che hanno molto apprezzato momenti di approfondimento di questo tipo e non si escludono ulteriori occasioni future per tornare a discutere di tematiche così attuali e così importanti per genitori e figli.
“Ringrazio il Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati per aver scelto Sant’Elpidio a Mare come luogo privilegiato per svolgere incontri di questo tipo – osserva in merito il Sindaco, Alessio Terrenzi – La risposta dei genitori è stata la prova tangibile di quanto siano preziosi momenti di confronto di questo tipo”.
2 allegati

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento