Concorso di Poesia

Sant’Elpidio a Mare – AL VIA MEDIOEVO DA RISCOPRIRE

Sant'Elpidio a Mare - AL VIA MEDIOEVO DA RISCOPRIRE

Al via  “Medioevo da Riscoprire”, un ciclo di incontri  per raccontare gli aspetti di questo importante periodo storico più accattivanti e meno noti con lo scopo di sfatare anche alcuni miti come quello del suo oscurantismo e della sua arretratezza.
Protagonista delle tre conferenze, rivolte al vasto pubblico, sarà Elena Percivaldi, medievista e saggista milanese, autrice di molti volumi tradotti anche all’estero e coordinatrice di manifestazioni storico-rievocative di importanza nazionale, da anni impegnata nella divulgazione storica.
Le serate, tutte con inizio alle ore 21.30 e a  ingresso libero, si terranno nella Chiesa di San Filippo e nella Basilica della Misericordia,  due dei luoghi più suggestivi della città.
Il primo incontro, giovedì 13 novembre, avrà come tema “I Longobardi: usi e costumi di un popolo”. La saggista, che al tema ha dedicato molti studi e coordina la parte scientifica tra gli altri dell’evento “Luglio Longobardo” che si tiene ogni estate a Nocera Umbra, ripercorrerà i momenti salienti dell’occupazione longobarda in Italia con particolare attenzione, dati archeologici e documentari alla mano, al territorio marchigiano. Saranno  illustrati anche gli aspetti della loro vita materiale e l’eredità che hanno lasciato nel corso del tempo: dal loro rapporto con la religione alla lingua, dalle leggi alle usanze. Grazie alla presenza dei rievocatori di Fortebraccio Veregrense, sarà inoltre possibile vedere i longobardi “all’opera”, ammirarne l’abbigliamento e vedere  riproduzioni di oggetti, monili, armi e gioielli riprodotti in maniera filologicamente corretta.
La seconda serata, giovedì 27 novembre, ruoterà invece attorno alla presentazione de “La vita segreta del Medioevo”, penultima fatica editoriale della Percivaldi, uscito per i tipi di Newton Compton. Il volume, finalista al Premio Italia Medievale 2014, racconta gli aspetti meno conosciuti e più interessanti della vita dei nostri antenati: dalla spiritualità al sesso, dai momenti liberi alla tavola, dalla medicina al rapporto con la morte e con i terrori e i tabù del tempo.
Il terzo e ultimo incontro, giovedì 11 dicembre, avrà infine come tema “Divertirsi nel Medioevo: giochi e passatempi”: si racconteranno i passatempi e i divertimenti di uomini, donne e bambini del passato.
Il ciclo, organizzato dall’Assessorato alla Cultura e dall’Assessorato al Turismo del Comune di  Sant’Elpidio a Mare in collaborazione con la Compagnia di Scherma Antica Fortebraccio Veregrense e Perceval Archeostoria, gode del patrocinio culturale del mensile Medioevo e dell’Associazione Culturale Italia Medievale, due delle realtà più importanti e prestigiose nel campo della divulgazione storica.
“Con questa iniziativa – osserva in merito il Sindaco, nonchè Assessore alla Cultura Alessio Terrenzi – il Comune di Sant’Elpidio a Mare promuove la conoscenza del Medioevo come patrimonio culturale da comprendere e rivalutare”.
Non più “secoli bui”  e “millennio della superstizione”, dunque, ma secoli ricchi di contraddizioni, stimoli e sfaccettature che hanno giocato un ruolo decisivo nella formazione della nostra identità e che ancora oggi hanno molto da raccontare.
 
                                          
 
MEDIOEVO DA RISCOPRIRE
Ciclo di incontri con Elena Percivaldi, medievista e saggista
 
Calendario
 
13 novembre, ore 21.30, ingresso libero
I LONGOBARDI: USI E COSTUMI DI UN POPOLO
Chiesa San Filippo, Corso Baccio 33
 
27 novembre, ore 21.30, ingresso libero
LA VITA SEGRETA DEL MEDIOEVO: LA LUCE NEI “SECOLI BUI”
Presentazione del libro (ed. Newton Compton)
Basilica della Misericordia, Piazza Matteotti
 
11 dicembre, ore 21.30, ingresso libero
DIVERTIRSI NEL MEDIOEVO: GIOCHI E PASSATEMPI
Chiesa San Filippo, Corso Baccio 33
 
Con il patrocinio istituzionale di: Medioevo, Associazione Culturale Italia Medievale
Con la partecipazione di: Fortebraccio Veregrense e Perceval Archeostoria

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento